Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Attualità, Moda e Benessere

Medicina estetica e bellezza: i filler

Scritto da on sabato, 23 gennaio 2016No Comment

viso-perfettoLa medicina estetica è in continua evoluzione, continue scoperte scientifiche di sostanze non invasive, permettono a milioni di donne e uomini di eliminare inestetismi fastidiosi e ridurre il processo d’invecchiamento. Una tecnologia medica per ridurre gli inestetismi è nota con il nome inglese di  filler, sostanze  che vengono iniettate nel derma o nel tessuto sottocutaneo allo scopo di riempire una depressione o di aumentare i volumi. Una delle sostanze più adoperate per eliminare gli inestetismi consiste nell’acido ialuronico, uno zucchero presente in tutte le specie animali che non richiede alcun test prima di essere iniettato. Un’altra sostanza utilizzata è il collagene. I filler che utilizzano acido ialuronico e collagne, sono filler transitori e non permanenti. E’ fondamentale rivolgersi a veri professionisti del settore, come la dottoressa Leda Moro, per evitare controindicazioni.   La localizzazione del filler  è massima a livello cutaneo e cartilagineo, è rilevabile in tutti i distretti corporei e nei vari organi. La sua funzione biologica, oltre a quella strutturale, è fondamentale e riveste un ruolo importante per la guarigione delle ferite, il rinnovamento cutaneo e nella modulazione della risposta immunitaria.
I filler semipermanenti, iniettati per fini estetici a base di acido ialuronico si presentano come un gel trasparente, altamente purificato, si trovano in commercio confezionati in siringhe sigillate pronte per l’uso. La maggior parte dei filler in commercio sono composte da acido ialuronico  di sintesi e non di origine animale, per impedire possibili reazioni allergiche o eventuali  contaminazioni biologiche. Nella preparazione dei filler si adotta la tecnica del cross-linking, l’induzione di legami tra le diverse catene di acido ialuronico, ciò migliora  la stabilizzazione e assicura una maggiore  durata e permanenza nel sito di impianto. Come detto, bisogna affidarsi a studi medici estetici specializzati per evitare controindicazioni. Un consiglio: usare filler semipermanenti, perchè più sicuri, completamente riassorbibili e senza controindicazioni. Vi Consigliamo lo studio di medicina estetica Brazil System

Comments are closed.