Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Cinema

La versione cinematografica di Barney

Scritto da on mercoledì, 12 gennaio 2011No Comment

Era il 1997 quando veniva pubblicato il romanzo La versione di Barney, del canadese Mordecai Richler. Con grande sorpresa nel nostro paese, il libro è divenuto col tempo un vero e proprio caso letterario (oltre ceontomila copie vendute). La curiosità dunque è d’obbligo per l’uscita in sala del film che adatta il libro, anche perchè non stiamo parlando di best seller di natura prettamente commerciale come Il Codice da Vinci o I Love Shopping, racconti a cui è seguito un naturale successo cinematografico, bensì di un romanzo piuttosto complesso, profondo , che alimenta la tradizione letteraria dei grandi autori di oltreoceano.

La versione di Barney fondamentalmente ha con sè i pregi (pochi) e i difetti (molti) di tante trasposizioni da grandi opere letterarie, specie negli ultimi anni di Hollywood. Ovvero si dà molta attenzione alla trama, tenendo avvinghiato lo spettatore al “come andrà a finire?”, spesso però a discapito dello stile e dei personaggi, che risultano molto poco ricchi e sfumati.

Si narra dunque dell’epopea di Barney Panofsky, ebreo canadese passato alla terza età dalla natura irriverente e dai modi, come ormai spesso si usa dire “politicamente scorretti”. Costui racconta di una vita vissuta in modo pieno, fatta di passioni, eccessi, piccoli e grandi fallimenti e molta umanità. Ciò che viene terribilmente semplificato nel film non sono le numerose vicende (seppur piuttosto sintetizzate), quanto piuttosto i molteplici sottotesti dell’opera di Richler: la cultura e il conformismo ebraico spesso permeato di perbenismo e di chiusure, la capacità (o incapacità) della scrittura di poter dare voce a ciò che ci accade e dargli un senso, il significato della memoria e molto altro. Probabilmente La Versione di Barney avrebbe meritato un diverso approccio a livello produttivo, molto più personale e arrischiato. Invece l’operazione  al ribasso (buona per il botteghino?), si era già intuita dalla scelta del regista: Richard J.Lewis, poco più che un carneade che è riuscito a comporre una narrazione molto lineare da un romanzo che fa proprio dello sfasamento temporale (il protagonista soffre di amnesie) il suo modus operandi.

Paul Giamatti e Dustin Hoffman

Chiariamoci bene, il film potrebbe risentire della consueta delusione di chi ha letto prima il libro (o di chi l’ha scritto:  il povero Richler che si starà rigirando nella tomba), mentre per qualcun altro magari potrà essere una passabile riproposizione di una storia d’amore raccontata con una certa sincerità. Perchè alla fin fine il film per non sbagliare si concentra sull’amore, in questo caso anche con toni simpatici perchè ne sono protagonisti un po’ la bella e la bestia, ovvero un burbero alcolizzato dal cuore d’oro e l’unica donna che riesce realmente a comprenderlo e farlo stare in pace col mondo, anche se tutto ha un prezzo. Qualcuno dirà: tutto qui? Ebbene sì. Fatta eccezione per il giallo dell’amico scomparso misteriosamente, che però il film dimentica presto, resta una nota di merito per gli attori. Le migliori scene sono quelle dove appare il vecchio Dustin Hoffman, pieno di verve, sboccato e provocatorio, a tratti mattatore assoluto. Non così per il protagonista Paul Giamatti, certamente dall’aspetto simpatico, che dà tenerezza al personaggio, ma non quel cinismo disincantato e contemporaneamente desiderio di voler graffiare la vita che invece aveva in dono il suo corrispettivo letterario.

Comments are closed.

Cultura »

Euroma2 Main Sponsor della squadra di Calcio a 5 Eur Torrino Futsal

Euroma2 Main Sponsor  della squadra di Calcio a 5 Eur Torrino Futsal

Euroma2 sostiene lo sport e ospita il Galà di presentazione della nuova squadra 
Roma, sabato 27 ottobre 2018. Euroma2, diventato ormai punto di riferimento per giovani e famiglie che visitano il centro ogni giorno, promuove e …

Musica »

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Il ponte del 2 giugno non è riuscito a portare troppo lontano gli italiani e gli stranieri vista fans del mitico Graham Nash, cantautore senza tempo per la presentazione del suo nuovo disco “This Path Tonight”

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2