Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Cinema

Sulmona: a rischio il Nuovo Cinema Pacifico

Scritto da on martedì, 7 giugno 2011No Comment

Nel dicembre 2010 avevamo pubblicato su Romalive una breve testimonianza del convegno La metamorfosi della sala, svoltosi in Abruzzo durante il tradizione appuntamento con il Sulmona Film Festival, al quale eravamo stati cortesemente invitati. L’incontro di Sulmona, che aveva visto partecipare numerosi e qualificati addetti ai lavori, intendeva tra l’altro discutere le prospettive delineatesi per le piccole sale cinematografiche, soggette nelle grandi città come anche in provincia  alla concorrenza dei nuovi multiplex, ed aveva avuto luogo al Nuovo Cinema Pacifico. Quanto stiamo per raccontarvi suona perciò ancora più paradossale, oltre che triste. Proprio il Nuovo Cinema Pacifico che ci aveva ospitato sta ora attraversando una crisi gravissima, dovuta peraltro alle decisioni sconsiderate e apparentemente assurde prese dall’amministrazione comunale. Quanto sta accadendo rischia di spezzare le ali tanto alla sala cinematografica che alle attività dell’Associazione Culturale Sulmonacinema. Si è pensato quindi di pubblicare qui la lettera aperta e l’invito a sostenere la petizione on line che gli stessi rappresentanti dell’associazione ci hanno inoltrato.

Lettera aperta alla città

Cari concittadini,
l’associazione Sulmonacinema gestisce da un anno e mezzo il cinema “Pacifico”, l’unica sala della città di Sulmona
Nel dicembre 2009, all’indomani della rinuncia dell’ex gestore, ne prendemmo responsabilmente le redini, con un progetto che comprendeva, tra le tante attività, un “servizio bar-caffè, musica, concerti“ e che fu considerato dall’amministrazione comunale “meritevole di maggior apprezzamento per concretezza, progettualità, taglio culturale ed innovatività”.
A sottolineare la novità della nostra gestione rispetto al passato decidemmo di modificare parzialmente il nome del cinema, chiamandolo, appunto, “Nuovo Cinema Pacifico”.
In base alla deliberazione di Giunta Comunale di affidamento (n° 220 del 2009) l’associazione culturale Sulmonacinema avrebbe dovuto gestire la sala di via Roma “fino all’espletamento di apposita gara”.
Ora la Giunta Comunale, in palese contrasto con quanto precedentemente deliberato, ha deciso, per ragioni che ci sfuggono, di tagliare le gambe ad un progetto la cui bontà essa stessa aveva avallato, ma con cui soprattutto eravamo riusciti a dimostrare che è possibile instaurare un circolo virtuoso, facendo sì che una struttura culturale comunale divenisse punto di raccolta, proposta e produzione di attività culturali, per di più a costo zero per la pubblica amministrazione.  
Vale solo la pena ricordare che l’associazione Sulmonacinema non ha fini di lucro e che, come da convenzione, si è impegnata a reinvestire tutti gli eventuali utili di gestione in attività culturali.
Con una delibera del 5 aprile scorso (n° 69 del 2011) e la conseguente determina dirigenziale (n° 166 del 2011) non solo ci è stato imposto di lasciare lo stabile entro il prossimo 31 maggio (o anche prima in caso di espletamento anticipato della gara pubblica), ma sono stati posti dei paletti, inaccettabili e immotivati che compromettono irrimediabilmente il nostro progetto. 
Infatti la Giunta determina “di stabilire le ore 24 quale orario massimo di chiusura al pubblico della struttura culturale […] e di interruzione di attività/manifestazioni, iniziative, proiezioni cinematografiche programmate all’interno della struttura” e impone “il divieto assoluto di somministrazione di bevande alcoliche all’interno della struttura durante gli eventi della futura programmazione”. 
Due limiti che rendono impraticabile quel progetto grazie al quale si è finora garantita la sopravvivenza della struttura e l’attività del Nuovo Cinema Pacifico.
Tali prescrizioni, stabilite unilateralmente e a nostro parere contro ogni logica, ci lasciano del tutto stupefatti: dopo un lungo periodo di sperimentazione e di investimenti personali il progetto stava cominciando a funzionare, ferma restando la prestazione gratuita e volontaria dei giovani soci nella gestione dello spazio, nei turni di biglietteria, ecc.
In un anno e mezzo abbiamo garantito un servizio alla città fornendo una regolare programmazione cinematografica di qualità e scuotendo il panorama culturale sulmonese con l’organizzazione di eventi che hanno avuto grande successo: concerti, convegni, laboratori teatrali e per bambini, presentazione di libri, mostre d’arte, incontri pubblici, spettacoli di teatro, giochi, intrattenimento e approfondimenti, servizio internet gratuito, sfilate e concorsi di moda.
Abbiamo inoltre garantito l’apertura e la gestione della sala in occasione di eventi organizzati da altre associazioni ed enti nonché dal Comune e abbiamo effettuato lavori di ripristino e conservazione della struttura e degli impianti che, altrimenti, avrebbero già compromesso irrimediabilmente la funzionalità del cinema-teatro.
Uno sforzo che ora l’amministrazione comunale sta vanificando, imponendoci condizioni vessatorie che rendono assolutamente insostenibile sul piano economico la gestione e ci obbligano a lasciare la struttura prima che si sia individuato un nuovo gestore (il bando di gara ad oggi non è stato neanche pubblicato!).
Molto probabilmente il risultato di tutto ciò sarà la chiusura dell’unica sala cinematografica e dell’unico centro policulturale della città.

Associazione Culturale Sulmonacinema

Ricordiamo inoltre che si può esprimere il sostegno al Nuovo Cinema Pacifico e a Sulmonacinema firmando questa petizione on line, mentre su Youtube è disponibile lo spot UBRIACHI DI CULTURA.  

Comments are closed.

Cultura »

Il Futuro chiama a cura della Gestalt esperienziale CIG

La Gestalt esperienziale con la CIG, sabato 10 dicembre 2016 ore 9,30 la Gestalt presenta il seminario “Il Futuro chiama” presso Roma Scout Center, Largo Scautismo n. 1.
“Il Futuro chiama” – il ciclo della progettualità secondo il metodo della Gestalt esperienziale© a cura di Paolo Greco e Raffaele Appio

Musica »

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Il ponte del 2 giugno non è riuscito a portare troppo lontano gli italiani e gli stranieri vista fans del mitico Graham Nash, cantautore senza tempo per la presentazione del suo nuovo disco “This Path Tonight”

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2