Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Cultura

I Giochi Colorati di Alexander Calder al Palazzo delle Esposizioni

Scritto da on giovedì, 21 Gennaio 2010No Comment

In mostra a Roma ancora per poche settimane, fino al prossimo 15 Febbraio, i lavori dello scultore americano Alexander Calder ( 1898 – 1976 ). Il Palazzo delle Esposizioni , infatti, ospita per la prima volta già dal 23 Ottobre una retrospettiva dedicata all’artista, considerato uno degli innovatori della scultura del ventesimo secolo.  Fra le sue creazioni più note i così detti Mobiles, filiformi strutture metalliche vivacemente colorate, spesso appese al soffitto per mezzo di sottilissimi fili, espediente attraverso il quale Calder introduce nell’opera il tema del movimento e del rapporto con l’ambiente nel quale essa è inserita; un movimento non più soltanto evocato o suggerito, ma reale: l’opera stessa, infatti, per effetto degli spostamenti d’aria, si muove leggera nello spazio, interagendo con esso.                                                                                                                                                                                                  In antitetica corrispondenza ai Mobiles, gli Stables, gigantesche costruzioni impiantate a terra e tenute insieme da bulloni ed elementi di ferro, destinate ad ambienti all’aperto: piazze, giardini pubblici, etc. di cui vengono presentati in mostra i modelli in scala ridotta, nonché riproduzioni fotografiche. Interessanti le rappresentazioni dell’intervento di Calder nella Piazza della Stazione di Spoleto, per la quale ha realizzato il monumentale Teodelapio.   Un percorso affascinante, quello proposto dall’esposizione, che offre un itinerario fra colori e forme fantasiose che rivelano suggestioni surrealiste, e materiali legati alla modernità, quali tondini metallici, placchette e fili di ferro, elementi che rimandano alla prima formazione dell’artista nel campo dell’ingegneria.

 

Comments are closed.

Cultura »

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Centosettantacinque anni. Tanti ne sono passati dalla prima rappresentazione del balletto Giselle, gioiello di poesia romantica creato per il debutto parigino della ballerina italiana Carlotta Grisi. Ideato dall’artista israeliano Itamar Serussi Sahar, il primo atto ci consegna una coreografia all’insegna della potenza fisica e carnale che emerge da corpi spogli di quel vezzo pantomimico che tradizionalmente caratterizza il primo atto di Giselle

Musica »

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Anche quest’anno, accompagnato dall’ Orchestra Universale Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Renato Serio, con la collaborazione del Maestro Stefano Zavattoni, il cast sarà eccezionale e prevede la presenza dell’americana Dee Dee Bridgewater, una delle inarrivabili voci femminili del jazz; della statunitense Anastacia, una delle …

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2