Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Cultura

“Uomini e Donne”

Scritto da on mercoledì, 10 ottobre 2012No Comment

Nel pomeriggio noiso e uggioso di mercoledi’ pomeriggio, facendo del sano zapping, sono rimasto colpito da un programma su canale 5. Sorpreso da un pianto struggente in primo piano nel bagno di casa, di un ragazzo di venti anni, ho deciso di seguire il programma. Quest’ultimo era molto in voga, nei primissimi anni del duemila. La mission del format televisivo e’ riassumibile in due parole: verita’ e amore. Il concept e’ quello di creare una sorta di reality dell’amore, per affrontare ed analizzare le dinamiche passionali di una relazione, con un pubblico di bassa caratura, che interviene come rappresentante del “Vox populi”. Sottolineerei il livello del pubblico portando come esempio della “platea attiva”, la signora Daniela Ranaldi. Se non vi dicesse niente, facendo una ricerca su google, si puo’ apprendere questo articolo:http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_luglio_10/arrestata-opinionista-uomini-donne-1703359536211.shtml

 

Tralasciando gil errori della Ranaldi, il programma entra nel vivo, con una testimonianza diretta di una ragazza seducente, che aveva avuto una semplice chiacchierata con un ragazzo fidanzato, ex tronista. Quest’ultimo essendo stato un “Tronista”, stava ultimando la sua tournée’ nazionale in Sicilia, quando si trovo’ questa ragazza in camera da letto, che voleva parlare. La fidanzata del Divo, perde le staffe, e un ospite dalle morbide e pompate curve, sputa una sentenza cruda e cattiva, totalmente in malafede;”Tradimento!”

 

L’amore si riduce a qualcosa di meccanico, freddo, fatto di regole e “giusti comportamenti. Le relazioni si intrecciano tra le grazie dei “corteggiatori” e la bellezza dei “tronisti”. Si parla in terza persona di se stessi e le frasi iniziano con ‘”a priori” o “a prescindere”. Un’ altra tipica espressione e’ targata “Cioe’, Maria, posso rispondere?” oppure “Cioe’ Maria, ti giuro che io sono VERA”. Altro punto fondamentale e’ la verita’, la franchezza delle emozioni, la sincerita’ di provare qualcosa senza considerare il peso delle telecamere, del pubblico esigente e dei soldi che si possono realizzare con le famose serate. La privacy e l’intimita’ di una coppia, viene perseguitata da un obiettivo che e’ sempre vigile e attento a registrare ogni singolo frammento di risa, pianti, lacrime, mugugni, sogghigni e ancora, lacrime e tradimenti, insinuazioni del pubblico e quelle da casa e ancora, lacrime. “Scusami, ma si tu sapiv ck stu vaglione era fidanzato, pecche tu i la compagna tuoia nn v ne site rimast a casa vostra..” e il pubblico impazzito sbatteva persino i piedi a compiacere ed elogiare la degna risposta della fidanzata alla presunta amante.

 

Il tempo sembra non passare e le puntate infinite, stucchevoli, noiose e superficiali, mediocri e senza senso. Mettono in luce il peggiore lato dell’amore, sintetico, arido, fatto di esagerazioni, “esterne” e regali. La cosa che conta e’ il “lato interiore”, pero’ siccome loro usano l’ordine alfabetico, il “lato b”, lo mettono prima.

 

La puntata interrotta da uscite, colpi di polso e urla varie, e’ segmentata anche da una fastidiosa quantita’ di advertising. Uno all’apertura della puntata, un secondo dopo i primi venti minuti, un terzo dopo un quarto d’ora, quando in genere si scalda la situazione, un quarto e quinto a dieci minuti dalla fine, che finisce per lanciare il continuato susseguirsi di pubblicita’. Geniale:la pubblicita’ che introduce la pubblicita’. Un sesto per concludere e precedere l’aforisma finale, sintesi della puntata appena terminata.

 

In conclusione, credo sia doveroso “ringraziare Maria”.

 

 

 

GIOVANNI MARIA LEPORI

Comments are closed.

Cultura »

Il Futuro chiama a cura della Gestalt esperienziale CIG

La Gestalt esperienziale con la CIG, sabato 10 dicembre 2016 ore 9,30 la Gestalt presenta il seminario “Il Futuro chiama” presso Roma Scout Center, Largo Scautismo n. 1.
“Il Futuro chiama” – il ciclo della progettualità secondo il metodo della Gestalt esperienziale© a cura di Paolo Greco e Raffaele Appio

Musica »

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Il ponte del 2 giugno non è riuscito a portare troppo lontano gli italiani e gli stranieri vista fans del mitico Graham Nash, cantautore senza tempo per la presentazione del suo nuovo disco “This Path Tonight”

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2