Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Primo piano

“Colombe e uova artigianali, 15% in più di vendite a Roma”

Scritto da on mercoledì, 20 aprile 2011No Comment

La tradizione artigianale vince sulla crisi. Nei panifici e punti vendita della capitale la vendita dei prodotti artigianali, ad oggi, vede una crescita dal 2010 al 2011 di circa il 15%. Significa che i consumatori stringono la cinghia nel periodo di crisi, ma non risparmiano sulla qualità dei prodotti. Ad oggi la produzione di colombe artigianali è garantita nel 40-45% dei panifici, il che significa che a Roma su 800 panifici 350 producono colombe pasquali (in Italia 7.500 su 26.000). Proprio l’elemento qualità, che significa lavorazione di uova al cioccolato e di colombe pasquali senza conservanti e con ingredienti freschi e naturali, spinge in alto il consumo di questi prodotti. Che si differenziano sensibilmente dalla produzione industriale, che utilizza conservanti avendo iniziato la lavorazione delle materie prime già dalla scorsa Pasqua. “Il valore aggiunto dei prodotti artigianali – dichiara Bernardino Bartocci, Presidente di Assopanificatori, Associazione dei panificatori romani aderente a CNA – “consiste nella qualità degli ingredienti. I consumatori rivolgono sempre più attenzione all’assenza di conservanti e alla presenza di componenti sane e genuine”. “Ma tutto ciò non basta – conclude Bartocci – per ottenere un prodotto di qualità, questo deve essere necessariamente accompagnato dalla tecnica e dal saper fare artigiano”. Ma come si riconosce la vera “colomba doc” e l’uovo al cioccolato tradizionale? Per potersi chiamare tale la colomba deve essere fatta con: farina di frumento, uova fresche o tuorlo d’uovo, zucchero, burro, scorze di agrumi canditi, lievito naturale costituito da pasta acida e sale. Indispensabili, inoltre, per la concessione della denominazione anche la glassatura superiore con decorazione composta da granella di zucchero e mandorle, la fermentazione naturale da pasta acida, la struttura soffice ad alveolatura allungata e la forma irregolare ovale simile a quella dell’animale da cui prende il nome. Ogni altro prodotto che non riporti in etichetta queste caratteristiche minime deve essere relegato alla categoria dei semplici dolci pasquali. L’identikit delle uova di cioccolato puro e tradizionale prescrive, invece, una composizione a base esclusivamente di pasta di cacao (composta soltanto da burro di cacao e cacao), zucchero, latte in polvere e aromatizzanti naturali.

Comments are closed.

Cultura »

Il Futuro chiama a cura della Gestalt esperienziale CIG

La Gestalt esperienziale con la CIG, sabato 10 dicembre 2016 ore 9,30 la Gestalt presenta il seminario “Il Futuro chiama” presso Roma Scout Center, Largo Scautismo n. 1.
“Il Futuro chiama” – il ciclo della progettualità secondo il metodo della Gestalt esperienziale© a cura di Paolo Greco e Raffaele Appio

Musica »

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Il ponte del 2 giugno non è riuscito a portare troppo lontano gli italiani e gli stranieri vista fans del mitico Graham Nash, cantautore senza tempo per la presentazione del suo nuovo disco “This Path Tonight”

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2