Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Primo piano

“Fukushima come Chernobyl”

Scritto da on mercoledì, 27 aprile 2011No Comment

Quest’anno ricorre il venticinquesimo triste anniversario del disastro nucleare di Chernobyl. Una commemorazione dovuta a tutte quelle persone che dal 1986 ad oggi sono morte per i danni causati dalla radioattività sprigionatasi con l’esplosione del reattore centrale dell’impianto nucleare di Chernobyl. Ancora oggi molti bambini nascono colpiti dalle conseguenze di questo disastro, sottoforma di patologie tumorali e leucemiche, molti con linfonodi diffusi.
In Europa, specie nei paesi che si affacciano sul mare, sono tante le associazioni che si prestano ad ospitare bambini per un periodo di risanamento, con progetti di durata diversa e con tipologie di accoglienza differenti. In Italia, ricca di mare e di cibi genuini, sono veramente numerose le realtà associative che hanno “adottato Chernobyl” con le più svariate forme di sostegno e di progettualità, ivi inclusi il sostegno e l’adozione a distanza.
Scuolambiente ormai da 14 anni supporta questa realtà così lontana ma al contempo così vicina al nostro cuore con un progetto molto esteso e dettagliato, che abbraccia sia la tematica energetica nelle scuole con “Educazione alla Solidarietà”, sia il Progetto Accoglienza Bambini di Chernobyl nel periodo estivo. Tutto il percorso è finalizzato alla diffusione di una coscienza critica sulla problematica del Nucleare in Italia e nel Mondo ed alla promozione dello spirito di solidarietà verso questi bambini meno fortunati. Dall’inizio dell’anno scolastico fino ad arrivare al termine del percorso i ragazzi degli Ecolaboratori di Scuolambiente partecipano attivamente alla realizzazione del progetto estivo successivo. Per quest’anno scolastico la scuola prescelta per commemorare adeguatamente il 25° di Chernobyl è la Scuola Media Corrado Melone, che sin dallo scorso anno si è distinta nel percorso formativo sul Progetto Chernobyl.
L’Orchestra della Scuola Media Corrado Melone, diretta dal M° Sergio Cozzi e dal M° Amedeo Ricci, terrà un Concerto di Solidarietà Giovedì 28 Aprile alle ore 10.00 presso il Centro Polifunzionale del Comune di Ladispoli, alla presenza dell’Amministrazione Comunale, della storica madrina Rosaria Russi, della Responsabile del Progetto Chernobyl Scuolambiente Mirella Giardina, della Presidente di Palocco per Kyoto Denise Lancia e del regista Marco Leopardi, autore del documentario “Oltre la sbarra”, che verrà proiettato per l’occasione. Ospite sarà la soprano M° Yukiko Kondo Ciocca che, quale testimone del disastro nucleare accaduto in Giappone, fornirà il suo personale resoconto della terribile catastrofe di Fukushima: per noi tutti era infatti impossibile ricordare Chernobyl senza fare un collegamento doveroso con il cataclisma accaduto in Asia.
Avremmo preferito non dover “raccontare” anche questa tragedia, avremmo preferito che la scienza e la coscienza dell’uomo avessero imparato dagli errori commessi e debellato il pericolo del nucleare; purtroppo così non è stato, e noi ci ritroviamo sempre attivi nel nostro cammino ambientalista, a tutela della salute di tutti i cittadini, per ribadire irrevocabilmente il nostro fermo: “NO AL NUCLEARE”.

Comments are closed.

Cultura »

Il Futuro chiama a cura della Gestalt esperienziale CIG

La Gestalt esperienziale con la CIG, sabato 10 dicembre 2016 ore 9,30 la Gestalt presenta il seminario “Il Futuro chiama” presso Roma Scout Center, Largo Scautismo n. 1.
“Il Futuro chiama” – il ciclo della progettualità secondo il metodo della Gestalt esperienziale© a cura di Paolo Greco e Raffaele Appio

Musica »

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Il ponte del 2 giugno non è riuscito a portare troppo lontano gli italiani e gli stranieri vista fans del mitico Graham Nash, cantautore senza tempo per la presentazione del suo nuovo disco “This Path Tonight”

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2