Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Teatro

Al teatro di Documenti in scena “La Perla”, la Santa, la Regina, la Strega

Scritto da on venerdì, 22 aprile 2011No Comment

Perla, la Santa, la Regina, la Strega è una trilogia che mette di fronte allo spettatore tre personaggi femminili, omicide “per istinto di sopravvivenza”. Si chiamano Perla, tutte e tre, nome che evoca la bellezza, la rarità, l’essere prezioso, ma che, contemporaneamente, richiama la resistenza di una materia forte, solida.
Queste donne sfilano nell’aula di un tribunale, le troviamo a giudizio accusate di aver commesso un delitto. Hanno ucciso chi ha agito per impedire la realizzazione dei loro obiettivi, o meglio delle loro vocazioni: la realizzazione di loro stesse.
Ma il vero crimine, che si oppone loro, è di aver travalicato lo “specifico femminile”, di aver occupato una posizione di supremazia in feudi tradizionalmente maschili: l’amministrazione del rapporto con il trascendente, il potere politico, il sapere scientifico.
Eppure nessuna di loro prova sensi di colpa (sentimento femminile per eccellenza).
Al pubblico l’onere del giudizio. L’allestimento dello spettacolo è itinerante, il pubblico si muove tra le sale del teatro guidato da figure oniriche. Lo spettacolo è sganciato da riferimenti spazio-temporali netti, per questa ragione il terzo monologo, più facilmente riconducibile a un contesto preciso, è scritto in una lingua di invenzione, una lingua onomatopeica e intuitiva.

Scritto e diretto da Anna Ceravolo, autrice, regista. Esordisce con Muri che mette in scena a Milano nel 1992 e che Ugo Ronfani decide di pubblicare su Hystrio 3/96. Terra è il primo testo teatrale scritto appositamente per la struttura del Teatro di Documenti: Luciano Damiani lo mette in scena nel 1997. La sua ricerca è rivolta inoltre ad un linguaggio che superi le barriere etniche e culturali: da qui la scrittura in grammelot, la collaborazione con la compagnia italoaustraliana Broccoli Education Theatre Company, le traduzioni di testi teatrali, i progetti Dei luoghi con attori stranieri alle prese con la recitazione in italiano e Parole di teatro – Theatre words, scambio tra autori, attori e registi inglesi e italiani.
Scene, costumi e allestimento di Carla Ceravolo; scenografa, costumista, designer. Ha lavorato per il teatro d’opera e di prosa: La Scala di Milano, Rossini Opera Festival Pesaro, Teatri Comunali di Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Treviso, Teatro Sao Carlo di Lisbona, Kursaal di San Sebastian, Teatro Nacional di A Coruna, Teatro della Piccola Commenda; il cinema (con Salvatores, Lucchetti, D’Amelio); la televisione (Dario Fo, Paolo Villaggio). Ha curato l’immagine di prestigiosi locali milanesi (Discoteca Hollywood, Satin di Simona Ventura, Le Chandelier). Ha collaborato con Luciano Damiani dal 1984 fino alla scomparsa del Maestro. È il Presidente del Teatro di Documenti.
Musiche dal vivo eseguite da Silvia Minardi, Rosa Bianca Bianchini, azioni sceniche di Sabrina Ceccobelli e Pasqualino Crispino, per una Produzione di Associazione Teatro di Documenti e con Domitilla Colombo
Colombo, diplomata alla Scuola del Teatro Arsenale, è stata allieva del Maestro Enrico D’Alessandro. Da dieci anni recita in numerosi spettacoli, affrontando, in particolare, la drammaturgia contemporanea. Finalista al Premio Hystrio 2003 e segnalata nell’ambito del Premio Fersen 2007, è stata diretta, fra gli altri, dall’inglese Gareth Somers. Insegna dizione ed espressione vocale.

Dal 26 aprile al 15 maggio, da martedì a sabato ore 20.45, domenica e festivi ore 18.00

Prezzi: € 13,00 intero, € 10,00 ridotto giovani, anziani, convenzioni, € 2,00 tessera associativa
Info e prenotazioni: 06 5744034 – 328 8475891; www.teatrodidocumenti.it – teatrodidocumenti@libero.it

Comments are closed.

Cultura »

Il Futuro chiama a cura della Gestalt esperienziale CIG

La Gestalt esperienziale con la CIG, sabato 10 dicembre 2016 ore 9,30 la Gestalt presenta il seminario “Il Futuro chiama” presso Roma Scout Center, Largo Scautismo n. 1.
“Il Futuro chiama” – il ciclo della progettualità secondo il metodo della Gestalt esperienziale© a cura di Paolo Greco e Raffaele Appio

Musica »

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Il ponte del 2 giugno non è riuscito a portare troppo lontano gli italiani e gli stranieri vista fans del mitico Graham Nash, cantautore senza tempo per la presentazione del suo nuovo disco “This Path Tonight”

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2