Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Teatro

Giorgio Albertazzi “Aforismi e peperoncino”

Scritto da on venerdì, 4 novembre 2011No Comment

PALAZZO SANTA CHIARA


dal 4 al 6 novembre e dall’11 al 13 novembre 2011

G i o r g i o   A l b e r t a z z i

AFORISMI E PEPERONCINO

di e con Giorgio Albertazzi

e con gli attori del suo Atelier

regia Giorgio Albertazzi

Giorgio Albertazzi  in scena con gli attori del suo Atelier in un’azione poetica e innovativa. o-studio con

La scelta di Palazzo Santa Chiara è un primo, forte segnale della volontà di creare un gruppo libero e indipendente, estraneo alle logiche di ciò che convenzionalmente si chiama “teatro”, spesso morto e mortale sia per chi lo fruisce che per chi lo fa.

Come già hanno fatto altri artisti in tutto il mondo, come Al Pacino a New York e Peter Brook a Parigi, solo per citarne alcuni, Albertazzi, anni dopo la direzione di alcuni dei più importanti Teatri e Festival del Paese, ha scelto uno dei più piccoli spazi in Italia – appena 150 posti – per dar vita al suo personalissimo atelier per geni: provocatorio, fuori dalle righe e, soprattutto, libero.

Note di regia

Cos’è il teatro? Un attore uno spettatore, si stende o non si stende un tappeto: il teatro.

Cos’è un attore? Hegel dice nella sua estetica: “L’attore assurge al rango di artista. L’arte dell’attore esige talento intelligenza perseveranza conoscenza e alla sua massima espressione una natura geniale riccamente dotata”.

L’attore artista perciò non deve soltanto interpretare lo spirito dell’autore e del proprio ruolo, ma deve soprattutto riempire i vuoti gli spazi le lacune del testo, scoprire dei correlativi. La sua azione deve rivelare le intenzioni più segrete dell’autore, spesso ignote a lui stesso, far venire alla luce ciò che l’autore nascose o non seppe dire o non volle dire.

Cerchiamo un teatro che dubiti del valore acquisito della parola, un teatro in cui la parola sottintenda un silenzio udibile, contaminabile ma non traducibile se non attraverso l’attore. L’elemento fondamentale del teatro, dice Heiner Müller, è la metamorfosi, ha sempre a che vedere con la morte e se è vero teatro diventa esorcismo, cioè rinascita.

Insieme a me saranno in scena gli attori dell’Atelier: …

Comments are closed.

Cultura »

Il Futuro chiama a cura della Gestalt esperienziale CIG

La Gestalt esperienziale con la CIG, sabato 10 dicembre 2016 ore 9,30 la Gestalt presenta il seminario “Il Futuro chiama” presso Roma Scout Center, Largo Scautismo n. 1.
“Il Futuro chiama” – il ciclo della progettualità secondo il metodo della Gestalt esperienziale© a cura di Paolo Greco e Raffaele Appio

Musica »

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Graham Nash con il suo “This Path Tonight” all’Auditorium Parco della Musica

Il ponte del 2 giugno non è riuscito a portare troppo lontano gli italiani e gli stranieri vista fans del mitico Graham Nash, cantautore senza tempo per la presentazione del suo nuovo disco “This Path Tonight”

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2