Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Attualità

PSICO-ANATOMIA DEL CLARINETTISTA

Scritto da on domenica, 22 Gennaio 2012No Comment

 Non credo ci sia un modo per cui un semplice spettatore possa diventare uno “sgabellato opinionista” dalle cui labbra pendono milioni di persone. Ne credo ci sia un modo per alzare la voce e convincere folle a seguirlo. Credo che bisogni rivalutare la forza del pensiero, l’impronta che possono lasciare le parole, la forza delle nuove tecnologie, la voglia di vivere il nostro tempo come “nostro inimmaginabile, irripetibile tempo”. Senza malinconie che non ci appartengono, ad anni che non abbiamo potuto vivere, e che ci sembrano cosi’ affascinanti, semplicemente perche’ chi ci ha cresciuti e cio’ che ci ha cresciuto, non faceva altro che ripetere quanto si viveva bene in quegli anni li’. Ma quanto si vive bene adesso? E quanto si potrebbe vivere meglio? Basta poco! Ai giorni d’oggi, abbiamo la fortuna di poter scegliere se vivere in una cartolina sbiadita di quando si andava al mare con il vespone a marce e senza casco o se vivere in una cartolina in hd digitale che ci riprende su uno scooter a tre ruote.

La vita e’ una scelta, si puo’ rimanere nel limbo dei rifugiati, rifugianti da un futuro troppo spaventoso e crudele, tanto da non sperare che ci sia un altro Bob Dylan o un altro Hemingway o si puo’ vivere insistendo su cio’ che il rifugiato ci ha lasciato e migliorarlo. La culla dei nostalgici servira’ sicuramente a ricordarci da dove siamo venuti, quale e’ stato il processo di sviluppo che si e’ avuto, la metamorfosi e il cambio di pelle. Non scordiamoci che se negli anni ’60 c’e’ stata una rivoluzione dell’uomo a livello intellettuale e artistico, e’ pure vero che si ha avuto bisogno di due guerre mondiali per svegliare i nostri avi dal loro profondo sonno. Noi siamo i “figli” di Steve Jobs, di Dario Fo,figli dell’”http://”, figli di una rivoluzione senza precedenti, che per quellidiventannifa puo’ essere definita, quella di oggi, “fantascienza applicata”.

Non si puo’ aspettare il principe azzurro che arrivi a darci un bacio e avere cosi’ un risveglio. Quel famoso principe, quell’insaziabile romantico, quello dalla forza di Ercole e il coraggio di Ettore..con il Drago ha deciso di accendersi un bel cilum della pace sorseggiando ottimo scotch, tanto gradito al rettile dalle enormi dimensioni, che ha pensato bene di raffreddare i suoi bollenti spiriti in un lago scozzese. Il suo unicorno l’ha venduto ad un privato, il quale ha trovato davvero di buon gusto averlo in giardino vicino al suo vulcano, e in cambio gli ha donato un jet privato con tanto di equipaggio a bordo. La sua corazza l’ha scambiata per svariati completi griffati e mocassini Tod’s. Il suo amore l’ha sostituito con dei “Ti amo” a comando dietro pagamento, perche’, in verita’, ancora gli brucia la cotta rimediatasi per Genoveffa in quinto superiore, e adesso qualsiasi donna che non sia lei, non merita fino in fondo l’impegno che solo a lei avrebbe garantito..quindi al diavolo l’amore, al diavolo il rispetto e al diavolo la famiglia, quest’ultima e’ solo una questione e fonte di stress finanziario, psico-fisico e a livello del sistema riproduttivo (il tutto tradotto in “una gran rottura di coglioni”). I suoi valori? Chi ha mai detto che il principe azzurro ne abbia…in fondo quest’essere venuto dal nulla e propinato alla mente infantile e non solo, mille e mille volte fino a plasmare il cervello, si sarebbe dovuto fare una sgobbata della madonna, rischiare la vita innumerevoli volte, vivere e mangiare con mezzi di sopravvivenza manco fosse Bear Grylls, per cosa? Svegliare una iena succhia sangue che gli avrebbe portato via la liberta’, che l’avrebbe fatto lavorare per poi rimproverargli che lavora troppo e che per giunta, ha dormito per svariati anni (con l’aggravante di aver mangiato prima del suo insaziabile sonno una peperonata classica di fattura calabrese)mantenendo intatto un fetido e scioccante alito!

A dirla tutta, le sue piu’ oneste intenzioni le ha affogate nelle languide e morbide ebrezza di un sidro, prodotto con le mele dell’unica pianta rimasta dell’eden, Eva in carne ed ossa (quest’ultime sempre di quel poveraccio di Adamo), che vestita della sola foglia di fico, ha mostrato al nostro prode cavaliere quanto fosse facile servirsi un altro drink, senza dimenticare l’aggiunta delle pozioni psichedeliche e inebrianti della piu’ famosa Strega di Biancaneve.

 

Il nostro risveglio deve provenire da un pensiero con profonde viscere, sangue caldo e nervi saldi, che sappia si’, farsi valere fra le frattaglie e le carcasse degli ormai superati stereotipi mentali.

Non pensate che dobbiamo far aspettare noi Godot per una volta?

 

 

 

 

 

 

 

 

GIOVANNI MARIA LEPORI

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …