Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Cinema

La recensione di Killer Joe

Scritto da on sabato, 10 Settembre 2011No Comment

A Venezia è arrivato anche un film irriverente e senza freni come “Killer Joe” di William Friedkin, che racconta l’insolita storia di una famiglia disperata e priva di etica, che non esita un solo istante ad organizzare l’assassinio della madre alcolizzata per incassare i soldi dell’assicurazione. Emile Hirsch nei panni del giovane spacciatore Chris, ha un estremo bisogno di soldi e convince il padre ignorante e la sorella timorata ed infantile ad ingaggiare il tenebroso Joe, un poliziotto del Dipartimento di Polizia di Dallas, che nel tempo libero fa il killer su commissione.

Quest’ultimo, interpretato da un Matthew McCounghaney in una versione molto insolita, è un uomo inquietante e stravagante, con occhi che fanno paura e sembrano una finestra sul buio che lo pervade, e la violenza più pura e grottesca che gli scorre nelle vene. Infatti “Killer Joe” è un thriller a tinte cupe, che non lascia nulla al caso e sviluppa una buona dose di violenza ed aggressività che ricorda molto lo stile tarantiniano. Soprattutto nella parte finale, tutto è perfettamente raccordato per realizzare scene estreme, di forte impatto visivo ed emotivo, che possono lasciare sconvolti, ma sono perfettamente adatti al contesto filmico mostrato fin dall’inizio.

Friedkin realizza un film che tiene incollati allo schermo per circa due ore di proiezione, dando una vera scossa al Festival di Venezia, che comunque ha presentato una maggioranza di opere che hanno scosso lo spettatore più a livello emotivo, piuttosto che fisico. Il cast è perfettamente calato nei vari ruoli, ma la vera sorpresa è proprio McCounghaney che si allontana definitivamente dalla commedia e dalla sua veste di bel ragazzo che infrange cuori, e si cala nei panni scuri e inquietanti di un killer tutto d’un pezzo senza freni e ideologie. Ancora è ignota la data di uscita di questo film nelle sale, ma speriamo venga distribuito al più presto.

Comments are closed.

Cultura »

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Centosettantacinque anni. Tanti ne sono passati dalla prima rappresentazione del balletto Giselle, gioiello di poesia romantica creato per il debutto parigino della ballerina italiana Carlotta Grisi. Ideato dall’artista israeliano Itamar Serussi Sahar, il primo atto ci consegna una coreografia all’insegna della potenza fisica e carnale che emerge da corpi spogli di quel vezzo pantomimico che tradizionalmente caratterizza il primo atto di Giselle

Musica »

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Anche quest’anno, accompagnato dall’ Orchestra Universale Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Renato Serio, con la collaborazione del Maestro Stefano Zavattoni, il cast sarà eccezionale e prevede la presenza dell’americana Dee Dee Bridgewater, una delle inarrivabili voci femminili del jazz; della statunitense Anastacia, una delle …

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2