Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Cinema

La recensione di Killer Joe

Scritto da on sabato, 10 20 Settembre11No Comment

A Venezia è arrivato anche un film irriverente e senza freni come “Killer Joe” di William Friedkin, che racconta l’insolita storia di una famiglia disperata e priva di etica, che non esita un solo istante ad organizzare l’assassinio della madre alcolizzata per incassare i soldi dell’assicurazione. Emile Hirsch nei panni del giovane spacciatore Chris, ha un estremo bisogno di soldi e convince il padre ignorante e la sorella timorata ed infantile ad ingaggiare il tenebroso Joe, un poliziotto del Dipartimento di Polizia di Dallas, che nel tempo libero fa il killer su commissione.

Quest’ultimo, interpretato da un Matthew McCounghaney in una versione molto insolita, è un uomo inquietante e stravagante, con occhi che fanno paura e sembrano una finestra sul buio che lo pervade, e la violenza più pura e grottesca che gli scorre nelle vene. Infatti “Killer Joe” è un thriller a tinte cupe, che non lascia nulla al caso e sviluppa una buona dose di violenza ed aggressività che ricorda molto lo stile tarantiniano. Soprattutto nella parte finale, tutto è perfettamente raccordato per realizzare scene estreme, di forte impatto visivo ed emotivo, che possono lasciare sconvolti, ma sono perfettamente adatti al contesto filmico mostrato fin dall’inizio.

Friedkin realizza un film che tiene incollati allo schermo per circa due ore di proiezione, dando una vera scossa al Festival di Venezia, che comunque ha presentato una maggioranza di opere che hanno scosso lo spettatore più a livello emotivo, piuttosto che fisico. Il cast è perfettamente calato nei vari ruoli, ma la vera sorpresa è proprio McCounghaney che si allontana definitivamente dalla commedia e dalla sua veste di bel ragazzo che infrange cuori, e si cala nei panni scuri e inquietanti di un killer tutto d’un pezzo senza freni e ideologie. Ancora è ignota la data di uscita di questo film nelle sale, ma speriamo venga distribuito al più presto.

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Regala un buono regalo e fai scegliere ai tuoi cari

Regala un buono regalo e fai scegliere ai tuoi cari

Ti è mai capitato di aver perso molto tempo e denaro alla ricerca di un regalo che poi il destinatario non ha gradito?
Semplice e veloce da utilizzare, le Gift Card evitano queste situazioni e regala …