Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Cinema

Tornano i demoni al cinema: L’ultimo esorcismo

Scritto da on martedì, 7 Dicembre 2010No Comment

Secondo alcuni sondaggi on line due film si contendono il primato della pellicola più agghiacciante della storia: uno è Shining, il capolavoro di Stanley Kubrick, l’altro è L’esorcista di William Friedkin. Soprattutto il film sulla possessione demoniaca fece scuola dando un volto e immagini ben precise a un orrore che fa da sempre parte del nostro immaginario collettivo, specie nella società occidentale che è di maggioranza cristiana. Rispetto ad alcuni emuli del capolavoro di Friedkin, datato 1971, come ad esempio il recente L’esorcismo di Emily Rose, L’ultimo esorcismo del giovane Daniel Stamm è senza dubbio meno efferato, non alla ricerca del gore e dello splatter ad ogni costo, ma molto più orientato alla riflessione, sociale e psicanalitica. E’ infatti un mockumentary, letteralmente “falso documentario”, genere che preso The Blair Witch Project come capostipite si è spesso associato a tematiche horror. Per questo si potrebbe dire che Stamm segue la moda del momento accodandosi ai vari Cloverfield, Rec, Quarantena, Paranormal Activity (pellicola che tra l’altro parla sempre di demoni), film tutti rigorosamente girati macchina a mano, dove vediamo solo ciò che il personaggio del cameraman si prende briga di riprendere. In questo caso si tratta di una troupe che si appresta ad un documentario su un reverendo che, in crisi di fede, vuole mostrare ad ognuno la frode della pratica esorcistica del quale è uno specialista conclamato. Armato come un prestigiatore di croci fumanti e con in tasca un registratore con voci tenebrose si troverà però invischiato in una vicenda dove la possessione sembra reale, e dulcis in fundo ai danni di un’adolescente di campagna dagli occhi dolci e l’aspetto innocente. Pian piano escono fuori molte somiglianze proprio a livello visivo con L’esorcista: la ragazzina, le contorsioni del corpo e della testa, la veste bianca, le parole in latino, tuttavia pagato lo scotto col precedente illustre, Stamm si concentra su ciò che significa l’esorcismo e l’estremizzazione delle battaglie cristiane contro il male. La famiglia della ragazza vive molto isolata in uno di quei paesini americani dove spesso silenziosamente avvengono i peggiori crimini domestici (e ultimamente la cronaca nera italiana insegna), e dove il fanatismo religioso è spesso conseguenza di un’arretratezza culturale. L’intelligenza di Stamm sta proprio nel lasciare sempre il dubbio che si tratti del male soprannaturale, oppure della nostra psiche malsana. Stiamo davvero combattendo il giusto nemico? Con spinta fortemente progressista e laica L’ultimo esorcismo indaga dunque sulla cristianità contemporanea, un’indagine che se vogliamo ha come difetto proprio l’eccessiva ricerca di realismo (ma gli attori, soprattutto l’indemoniata Ashley Bell sono davvero eccezionali per la loro autenticità), quello stile documentario che soprattutto nel finale non può spiegare fino in fondo ciò che si racconta. Tuttavia è per noi un’occasione in più per riflettere dell’epoca attuale, fatta di grandi scontri religiosi, una riflessione che è però condita da una bella dose di brividi.

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …