Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Cinema

World Invasion – Battle Los Angeles

Scritto da on venerdì, 22 Aprile 2011No Comment

La Terra è per l’ennesima volta in pericolo. Assecondando una moda recente, sulle cui ragioni sociologiche molto ci sarebbe da indagare, il prolifico filone delle pellicole americane incentrate su ipotetiche invasioni aliene sta nuovamente prendendo quota. L’adrenalinico World Invasion – Battle Los Angeles di Jonathan Liebesman (regista emergente messosi in luce con altre operazioni di genere, come The Killing Room o come il violentissimo “prequel” di una celebre epopea horror, Non aprite quella porta: l’inizio) viene così a sommarsi ad una serie di titoli già piuttosto nutrita, tra cui spiccano Skyline dei fratelli Strause, uscito in Italia poche settimane fa e  rivelatosi invero un mezzo fiasco, ma soprattutto The Darkest Hour, attesissimo film con protagonista Emile Hirsch (l’indimenticabile Alexander Supertramp di Into the Wild) che dovrebbe uscire in estate negli Stati Uniti. Se la novità maggiore di The Darkest Hour (una co-produzione tra Russia e America) sarà vedere Mosca semi-distrutta dall’invasione aliena, World Invasion si pone invece sulla scia di Skyline, nel mostrarci la California sotto attacco. Ma il taglio conferito tanto al plot che alla sua interpretazione registica ci è parso alquanto differente.

Con World Invasion, appena uscito nelle nostre sale, ci siamo potuti già confrontare grazie all’anteprima del Future  Film Festival programmata la sera del 21 aprile.  E ne abbiamo ricavato impressioni tra loro un po’ discordanti, a seconda che si privilegi l’impianto spettacolare, di sicuro impatto, o l’impronta discutibile conferita alla narrazione. La storia è quella dell’improvviso attacco che misteriose forze aliene, comparse insieme ad uno sciame di meteoriti, lanciano quasi contemporaneamente nelle principali città costiere del pianeta, seminando panico e distruzione. Lo script si focalizza sul disperato tentativo di resistenza posto in atto nella metropoli californiana, ponendo l’accento proprio sull’eroismo dell’esercito statunitense, rappresentato ad esempio dal tostissimo Sergente Nantz alias Aaron Eckart. Sin dall’inizio il film rivela una forte dicotomia tra la riuscita delle scene d’azione, proposte ad un ritmo impressionante e con quello stile “breaking news”, tutto giocato sulla macchina a mano, rivelatosi qui assai efficace, ed il tono tronfio dovuto a personaggi monocordi, che in testa sembrano avere soltanto patriottismo, disciplina militare e spirito di sacrificio. A farsi apprezzare, quindi, è soprattutto  il carattere ruvido, iperrealistico della messa in scena, da cui l’impressione di un cinema bellico travestito da science fiction (con echi del Ridley Scott di Black Hawk Down, volendo). Mentre a livello di sceneggiatura la retorica militarista prende il sopravvento, facendo regredire il piano contenutistico agli esiti più prevedibili e conformisti del cinema di genere partorito nella Hollywood anni ’40/50; tutto ciò, come se si volessero copiare (in particolare nei dialoghi tra i soldati) gli stilemi tipici della “Guerra Fredda”, con l’invasore (in questo caso la razza aliena venuta per distruggere e assoggettare la nostra civiltà) completamente disumanizzato, ridotto a nemico col quale dialogare solo attraverso le armi. In estrema sintesi, potremmo anche dire che World Invasion ricorda uno Starship Troopers, privato però dell’ironia e delle molteplici letture che Paul Verhoeven era riuscito ad assicurare alla sua rivisitazione del romanzo di Heinlein.

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …