Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Comune di Roma

Abbracci in regalo

Scritto da on mercoledì, 27 Aprile 2011No Comment

Ancora ieri strascichi sul 25 aprile, una ricorrenza che con il passare del tempo rischia di sbiadire. Fra i ricordi di chi quel giorno lo ha vissuto e chi cerca di infangarne la valenza, in Piazza del Popolo la festa della Liberazione è stata festeggiata così: con le braccia aperte ad accogliere chi passa. E dopo lo stupore ed il timore, alla fine, l’abbraccio diventa contagioso.

I Free Hugs hanno colorato il cielo grigio di lunedì. Abbracciatori liberi. Persone di tutte le età che si sono dati appuntamento alle 11 per regalare abbracci. Un po’ di sospetto lo hanno destato, inutile negarlo. Chi li vedeva arrivare si guardava attorno, cercava di capire chi o cosa c’era dietro all’iniziativa. Soprattutto capire cosa succedeva dopo che l’abbraccio è stato regalato. E non succedeva nulla: nessuno che faceva firmare petizioni, moduli; nessuno che voleva iscrivere l’abbracciato ad un gruppo o ad una associazione. In realtà, però, qualcosa accadeva. Perché chi era stato abbracciato, se ne andava con un sorriso ed era disposto a regalare un abbraccio a sua volta.
Andrea Pietrangeli, organizzatore dell’evento “Libera l’abbraccio”, ha spiegato come è nata l’idea: “Abbiamo preso spunto dai Free Hugs americani, dove le persone scendono in piazza e scambiano abbracci liberi con i passanti. Abbiamo fondato un gruppo su Facebook, che si chiama The Positive Trail Group, e abbiamo organizzato questo evento. Dovevamo essere circa duemila, ma la pioggia ha scoraggiato qualcuno. Però ci sono persone che vengono da Varese, Napoli, Livorno”.
Scelta non casuale, quella di fissare l’appuntamento il 25 aprile. Andrea spiega: “Quello che stiamo facendo è un mettersi in gioco, è un abbassamento delle barriere. Nella giornata della Liberazione, liberare l’abbraccio vuol dire aprire le porte a un uomo nuovo, che condivide ed accoglie l’altro con meno diffidenza. Il nostro vuole essere un messaggio di fratellanza”.
A Roma siamo quasi tre milioni di persone e stentiamo a guardare in faccia chi non conosciamo. Di salutarci, poi, non se ne parla. Forse siamo stanchi di tanta diffidenza diventata necessaria. Gli abbracci fanno bene. Lunedì qualcuno lo ha provato.

di Donatella D’Acapito

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …