Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Cultura e Libri

Itinerari del Gusto: Il Kiwi

Scritto da on lunedì, 14 Marzo 2011No Comment

Per praticità lo chiamiamo kiwi, ma il suo vero nome è decisamente più complicato, si chiama Actinidia. E’ il primo regalo che ci ha fatto la Cina, di dove è originario, e dove cresce spontaneamente. Fu importato in Europa verso la fine dell’Ottocento come pianta ornamentale, solo dopo l’interessamento dei neozelandesi, intorno agli anni quaranta del secolo scorso la sua importanza produttiva è cresciuta. Infatti il nome kiwi, con il quale conosciamo questo frutto, deriva dall’omonimo uccello neozelandese che si nutre proprio dei frutti dell’Actinidia. La sua produzione in Italia è iniziata negli anni Settanta, per avere poi, negli anni Ottanta, un decisivo e forte sviluppo, al punto che il nostro paese oggi è il primo produttore mondiale. E’ il Lazio a detenere il primato di principale regione produttrice, con la maggiore distribuzione della coltivazione nell’Agro pontino e nella parte sud della provincia di Roma. Lo sviluppo di questa coltura ha sostituito quella dell’uva da tavola, fino a divenire una fondamentale componente produttiva dell’economia rurale. Il kiwi è una pianta arborea rampicante, ha quindi bisogno di strutture di sostegno , necessita di irrigazione e oltre ad una normale potatura invernale, su di esso si effettua anche una potatura estiva che consiste nel diradamento delle foglie per consentire la penetrazione del sole e dell’aria sui frutti. Viene raccolto in autunno e dal punto di vista fitosanitario non ha molti nemici naturali che ostacolano il normale sviluppo della pianta, questo facilita la sua coltivazione biologica. Particolarmente rinomati sono i kiwi di Latina che, grazie a un clima temperato, ma umido, e a un suolo ricco di minerali di origine vulcanica, ma allo stesso tempo sabbioso, possiedono caratteristiche organolettiche peculiari, che gli hanno consentito di ricevere nel 2004 il riconoscimento europeo di Indicazione Geografica Protetta (IGP).
Viene generalmente consumato fresco da solo, o usato come ingrediente per le macedonie, confetture, dolci, gelati, succhi, sciroppi e liquori. Ha un’azione dissetante, rinfrescante, diuretica e depurativa. Grazie all’elevato contenuto di vitamina C, superiore a quella degli agrumi, rappresenta una risorsa antiossidante indispensabile alla salute.

Ricetta: Affogato al kiwi

Ingredienti: Kiwi, rum, limone, zucchero, mandorle sbucciate, cioccolato grattugiato, latte e gelato.
Sbucciare i kiwi e tagliarli a rondelle, metterli in una terrina con il succo di limone, lo zucchero e il rum.
Dividere il gelato in 4 coppe, guarire con le fettine di kiwi e l mandorle tagliate a filetti, spargere la polvere di cioccolato, versare in ogni coppa di gelato un quarto di bicchiere di latte e srvire.

di G.M. Ardito

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …