Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Cultura e Libri

Itinerari del gusto: Salsicce e lenticchie

Scritto da on giovedì, 23 Dicembre 2010No Comment

E’ arrivata la fine del 2010, si preparano i festeggiamenti per accogliere il nuovo anno, con la speranza che sia migliore del vecchio. La tradizione popolare accompagna il brindisi con l’auspicio di pace, salute, serenità e guadagni. A quest’ultimi viene dedicato un gustoso piatto di lenticchie, da mangiare allo scoccare della mezzanotte, che rappresenta l’augurio per la prosperità economica. Dello storico legume (se ne hanno notizie su reperti risalenti a 8000 anni fa) il Lazio è un grande produttore; la lenticchia più famosa è quella di Onano, ma sono molto apprezzate anche quelle di Fiamignano (reatino) e di Ventotene. Giulio Andreotti nel suo volume “La sciarada di papa Mastai” ricorda come il pontefice Pio IX, dopo la perdita del potere temporale, fosse solito consolarsi con un piatto di lenticchie di Onano (alto Viterbese), omaggio del cardinale Prospero Caterini, per l’appunto viterbese. Queste stesse hanno conseguito lusinghieri riconoscimenti alle expo di Berlino e Buenos Aires nel 1910 e di Londra e Parigi nel 1911. E’ caratteristico il seme piccolo e di forma tondeggiante, di un colore che va dal piombo scuro al cinereo rosato, possiede una elevata sapidità e tenerezza e resistenza alla cottura. Ancor oggi essa è uno dei prodotti agroalimentari italiani tradizionali presidio di Slow Food.Va anche aggiunto che le piante, di ridotte dimensioni, vengono condotte senza utilizzo di prodotti chimici per il controllo delle avversità e, normalmente è scarso anche l’uso di concimi. Per queste particolarità, generalmente la coltivazione è biologica a tutti gli effetti. La raccolta viene effettuata tra luglio e agosto, mentre la semina avviene alla fine dell’inverno, per evitare le gelate.
La capillare diffusione della lenticchia è andata diminuendo intorno agli anni cinquanta del secolo scorso, ma la riscoperta dei prodotti tipici, legata alla richiesta di qualità e salubrità del cibo, ha portato a una rivalutazione della coltivazione. In cucina si fanno largo la zuppa di lenticchie, la minestra di riso e lenticchie, ma a gusto di chi scrive, le regine sono lenticchie in umido con le salsicce. Di più recente tradizione, l’abbinamento con crostacei e molluschi. Anche quest’anno quindi a calici elevati in onore del 2011, gusteremo un piatto di lenticchie, con però, una maggiore consapevolezza del privilegio ch abbiamo. Auguri, e buon 2011.

Ricetta: salsicce e lenticchie
Ingredienti: 300 gr. di lenticchia, 1 costa di sedano, olio extravergine di oliva, 6 salsicce, 2 spicchi di aglio, 1 bicchiere di passata di pomodoro, sale e peperoncino.
Lessare le lenticchie in acqua salata, 1 spicchio di aglio e 1 costa di sedano. Scolare le lenticchie al dente. A parte soffriggere 4 cucchiai di olio, 1 costa di sedano a pezzettini, 1 spicchio di aglio. Unire le salsicce e far rosolare, unire pomodoro e peperoncino, una punta, portare le salsicce quasi a cottura totale, poi unire le lenticchie e 1 bicchiere di acqua, far insaporire a fuoco lento per 20 mn.

di G.M. Ardito

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …