Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Attualità, Cultura e Libri

Mese della Memoria. Resistenza e Costituzione spiegate ai ragazzi

Scritto da on venerdì, 25 Marzo 2011No Comment

Non era un giorno qualunque di un anno qualunque, ieri. Perché il 24 marzo significa eccidio delle Fosse Ardeatine e 2011 significa centocinquanta anni dell’unità d’Italia.

E nell’anno in cui l’identità nazionale sembra infiammare i cuori di molti, Resistenza e Costituzione risuonano con autenticità e forza nel plesso “G. Massaia” di Via Guattari, dove alcuni alunni delle scuole medie inferiori del VII municipio, ha incontrato chi la Resistenza l’ha fatta e la Carta Costituzionale l’ha vista nascere.

C’erano i partigiani Adriano Pilade Forcella e Modesto Di Veglia a rappresentare l’Anpi; c’era il magistrato Domenico Gallo, presidente dell’associazione “Giovani per la Costituzione”. C’erano il minisindaco Roberto Mastrantonio e il Vice Presidente della Commissione Bilancio capitolina, Alfredo Ferrari, che da tre anni scommettono e si adoperano per realizzare il progetto.
Ma soprattutto c’erano i ragazzi che, da dicembre, hanno iniziato un percorso di conoscenza sulla nascita della Repubblica, attraverso la lotta di liberazione del ’43-’45 e i luoghi simbolo come il museo di Via Tasso e le stesse fosse ardeatine. Due le suggestioni che i ragazzi stessi riportano: la poesia – musicata e da loro eseguita – scritta con un chiodo sul muro di una cella da un condannato a morte, probabilmente appena più grande di loro, e la frase di Piero Calamandrei che ricorda ai giovani “dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione”.

Impressioni che si sovrappongono alle parole di Forcella che mostra il suo chiodo a quattro punte, gioco ed insieme ritrovato che i ragazzini usavano per bucare le gomme ai camion tedeschi e permettere ai partigiani più grandi di rifornirsi sottraendo al nemico armi e vettovaglie.
I ragazzi vogliono sapere, capire cosa animava chi – negli anni della guerra – ha deciso di combattere contro un doppio nemico, quello interno e quello straniero. I valori della giustizia, dell’uguaglianza e solidarietà che dalla lotta di liberazione sono divenuti capisaldi della Costituzione.
Questo il messaggio e l’eredità per gli studenti: sdoganata l’idea che la Carta Costituente sia obsoleta,tocca ai giovani difendere i principi che ci hanno fatto repubblica. Sono loro le sentinelle della democrazia a cui viene passato il testimone.

di Donatella D’Acapito

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …