Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Cultura e Libri

Musica classica è bello! Ai concerti del Santa Cecilia il tutto esaurito

Scritto da on martedì, 15 Febbraio 2011No Comment

Per 8 concerti registrato sempre
ai concerti di Santa Cecilia con 22 mila presenze

C’è voglia di musica classica. Tanta. A parlarne sono i numeri, nonché l’entusiasmo spassionato e incondizionato del pubblico che non mostra stanchezza, né cedimenti di frequentazione. Due settimane fa a Santa Cecilia il concerto di Yuri Temirkanov che ha diretto l’Orchestra dell’Accademia in Rossini, Bruch, nell’Eroica di Beethoven, ha registrato il tutto esaurito per le tre repliche. Il venerdì successivo Uto Ughi ha riempito in ogni ordine di posto sempre la Sala Santa Cecilia che è sold out anche per il secondo concerto del celebre violinista. La scorsa settimana molti spettatori non hanno potuto ascoltare il Requiem di Verdi, diretto sempre da Temirkanov con Coro e Orchestra di Santa Cecilia, perché tutti i biglietti esauriti. In sole due settimane, per otto concerti, a Santa Cecilia si sono registrate 22.000 presenze.

Quella che veniva un tempo definita “musica colta” musica d’élite” sembra che abbia abbattuto le barriere che la volevano sprofondata in una nicchia solitaria e appartata. La musica classica ora viene sempre più frequentata da un pubblico che sta abbassando, inoltre, anche la media di età. Sono sempre più numerosi i giovani che  – affollando la Sala Santa Cecilia – si entusiasmano all’ascolto di una sinfonia di Beethoven, Mahler, Mozart, o nei confronti del repertorio barocco, oppure nell’ascoltare un interprete, magari altrettanto giovane, con cui in qualche modo identificarsi.

E in un momento in cui il settore della cultura è sottoposto a continue riduzioni di contributi, rischiando l’asfissia, c’è una sorta di controtendenza: l’afflusso di pubblico è sempre più numeroso e questo fa pensare che la musica è “forse” una necessità. Vitale.

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …