Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Comune di Roma, Cultura e Libri

Porta San Pancrazio, il museo riaperto al pubblico.

Scritto da on lunedì, 21 20 Marzo11No Comment

Busti, dipinti, cimeli garibaldini, oltre a plastici e a un ricchissimo apparato multimediale guidano il visitatore del complesso monumentale di Porta San Pancrazio, riaperto al pubblico il 17 marzo, in occasione dei festeggiamenti del 150° dell’Unità d’Italia. Dopo un lungo periodo di chiusura per consentire lavori di recupero e valorizzazione, il Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina entrerà a far parte del sistema musei civici del Campidoglio. Il complesso illustra , con documenti storici, opere d’arte, materiali multimediali e didattici, la storia, i luoghi e i personaggi, di quel grande momento del Risorgimento che fu la repubblica Romana del 1849, dall’inizio al tragico epilogo consumatosi proprio sul Granicolo a ridosso della porta stessa. Quegli anni di grande fermento politico, sono ricostruiti raccontando ambiente per ambiente, lungo i quattro piani dell’edificio, l’evoluzione degli eventi che partono dai moti europei del 1848, passando per la fase liberale di Pio IX, alla fuga del pontefice a Gaeta e alla proclamazione della Repubblica fino alla sua drammatica fine nel 1849, a conclusione delle durissime battaglie che videro le truppe romane opporsi alle truppe francesi accorse in aiuto del Papa.

Questi momenti salienti di storia sono rievocati da incisioni e bandi dell’epoca, mentre i protagonisti rivivono attraverso una raccolta iconografica di dipinti e stampe oltre a video interattivi: gli eroi del Granicolo sono invece raccontati con un album fotografico virtuale, che ripercorre le loro storie.
Nel salone del II piano scorrono in video le immagini dell’assedio con cui i francesi circondarono la città, mentre un’animazione che parte dalle foto e dal panorama dipinto dal Belga Leon Phillippet, dà la suggestione degli scontri del 1849, visti da Villa Savorelli (l’attuale Villa Aurelia), l’allora quartier generale di Garibaldi. Il panorama è composto da 12 tele che viste una vicina all’altra danno il senso di un immersione totale nello spazio. Dalla parte opposta della sala un grande plastico del Granicolo. Le ultime sale sono dedicate ai protagonisti che persero la vita durante le battaglie, come l’autore dell’Inno d’Italia, Goffredo Mameli. Il museo si può visitare dal martedì al venerdì dalle 10 alle 14; sabato e domenica dalle 10 alle 18; l’ingresso è di euro 5.50 per i romani 4.50.

di G.M. Ardito

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Regala un buono regalo e fai scegliere ai tuoi cari

Regala un buono regalo e fai scegliere ai tuoi cari

Ti è mai capitato di aver perso molto tempo e denaro alla ricerca di un regalo che poi il destinatario non ha gradito?
Semplice e veloce da utilizzare, le Gift Card evitano queste situazioni e regala …