Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Cinema, Comune di Roma, Cultura, Musica, Teatro

FADAS è il nuovo album di MAFALDA ARNAUTH

Scritto da on giovedì, 7 Aprile 2011No Comment

“In Fadas – spiega Mafalda – ho deciso di cantare alcune di quelle voci, donne uniche, magiche, che in alcuni
casi ho avuto il privilegio di conoscere e altre che non ho conosciuto, ma che sono state allo stesso modo
cruciali per la mia crescita ed evoluzione come fadista”. Si riferisce ad Amália Rodrigues, Hermínia Silva,
Fernanda Baptista, Celeste Rodrigues e Beatriz da Conceição. “Queste – prosegue Mafalda – sono solo alcune
delle figure che sono riuscita a portare in questo album. E con loro ci sono alcuni dei primi pezzi che ho
cantato: Saudades da Júlia Mendes, Tendinha, Fado Madragoa, Hortelã Mourisca, Antigamente, senza sapere
esattamente se è stato il Fado carico di Storia, Memoria e Saudade che mi ha portato alle loro voci, o se le
voci cariche di Anima, di Vita e di Cuore al Fado”.
L’album è anche un omaggio ai testi, alla musica e alla magia che hanno portato con sé e che hanno fatto del
fado un luogo di espressione massima della cultura portoghese, dalla più popolare alla più erudita, dalla più
semplice alla più complessa. Mafalda sottolinea ancora una volta la sua visione positiva dell’esistenza umana,
come ad esempio in Vou dar a beber à alegria come lei stessa racconta: “Un grande classico come Vou dar a
beber à dor, che Amalia ha lanciato universalmente, lo rendo più giocoso, come aveva fatto un’altra icona,
Herminia Silva, e quel ‘dor’, dolore, diventa gioia”. Un disco che alla fine, con l’ultima traccia, ci conduce fino
a Buenos Aires con la sorprendente rilettura di Invierno Porteño di Astor Piazzolla, con testo di Elàdia
Blazquez, giusto epilogo al timbro di Fadas, senza dubbio uno degli album più appassionanti dell’anno.
Mafalda Arnauth è una delle voci più note del fado moderno, interprete chiave di un rinnovamento che ha
avvicinato la musica tradizionale portoghese ad un vasto pubblico, anche quello dei più giovani, tanto da
essere definita in patria la “nuova diva del fado”, grazie alla diversità di tematiche che affronta nelle sue
canzoni. “Nella mia musica – ha dichiarato – non si avverte la solita attitudine fatalista. C’è fado, ma senza
ovvietà. Perché io non scrivo di fantasia, mi ispiro alla vita di tutti giorni”. Fin da molto giovane Mafalda
Arnauth si trova trasportata nel mondo delle case di fado, dove molto velocemente si lascia trascinare
dall’apprezzamento del pubblico. A 24 anni Mafalda pubblica il suo primo album omonimo, che le fa ottenere
la nomination ai Globes d’or , come migliore interprete. A partire da qui è un crescendo di concerti e successi
in tutto il mondo ad ogni sua nuova pubblicazione. Nel 2009 si consacra definitivamente anche in Italia con il
cd+dvd “Flor De Fado” grazie al suo linguaggio musicale universale. “Fadas” è il suo settimo album.
Maggiori informazioni su www.mafaldaarnauth.com e
www.kinomusic.it
in uscita in Italia l’11 aprile per Egea Distribution.
Incontro con il pubblico:
lunedì 11 aprile – ore 18.00 ROMA, La Feltrinelli Via Appia Nuova 427
Mafalda Arnauth in concerto:
mercoledì 13 aprile – MODENA, Teatro Comunale Pavarotti www.teatrocomunalemodena.it
giovedì 14 aprile – LUCERA (FG), Teatro Garibaldi www.pugliasounds.it
venerdì 15 aprile – OSTUNI (BR), Teatro Roma www.pugliasounds.it
Line up: MAFALDA ARNAUTH voce, EURICO MACHADO chitarra portoghese,
NELSON ALEIXO chitarra acustica, DANIEL PINTO basso acustico.
Dodici brani dedicati alle donne e all’universo femminile. Questo è Fadas, il nuovo
album di Mafalda Arnauth. Una raccolta di canzoni classiche del fado, anche
poco conosciute, interpretate col suo inconfondibile stile. Un omaggio a tutte le
anime fadiste che l’hanno ispirata nel corso della sua folgorante carriera. Canzoni
incise e riarrangiate insieme ad uno straordinario cast di musicisti: Luís Guerreiro
(chitarra portoghese), Luís Pontes e Ramón Maschio (chitarra classica), Fernando
Júdice (basso acustico), Pedro Santos (fisarmonica), Daniel Salomé (fiati) e Davide
Zaccaria (violoncello). Un lavoro che esce volutamente dai canoni musicali di
genere aggiungendo agli strumenti tradizionali (chitarra portoghese, acustica e
basso) anche la musicalità di violoncello, fisarmonica e fiati.

Comments are closed.

Cultura »

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Centosettantacinque anni. Tanti ne sono passati dalla prima rappresentazione del balletto Giselle, gioiello di poesia romantica creato per il debutto parigino della ballerina italiana Carlotta Grisi. Ideato dall’artista israeliano Itamar Serussi Sahar, il primo atto ci consegna una coreografia all’insegna della potenza fisica e carnale che emerge da corpi spogli di quel vezzo pantomimico che tradizionalmente caratterizza il primo atto di Giselle

Musica »

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Anche quest’anno, accompagnato dall’ Orchestra Universale Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Renato Serio, con la collaborazione del Maestro Stefano Zavattoni, il cast sarà eccezionale e prevede la presenza dell’americana Dee Dee Bridgewater, una delle inarrivabili voci femminili del jazz; della statunitense Anastacia, una delle …

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2