Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

Affitti in nero: ora la soluzione c’è

Scritto da on venerdì, 28 Ottobre 2011No Comment

Il decreto legislativo 23 del marzo 2011 stabilisce che l’inquilino che si trovi a pagare un canone in nero possa registrare il contratto, anche se solo verbale, presso l’agenzia delle entrate senza  necessità di ricorrere al giudice, per ottenere finalmente un effettivo contratto regolare. Pochi conoscono questa opportunità, perché poco se ne parla. Almeno nei canali di informazione ufficiali. Invece nel mondo degli studenti universitari, (la categoria maggiormente interessata dal fenomeno degli affitti in nero), la notizia è circolata rapidamente.

E a Roma, per promuovere l’informazione sul tema, è nata la campagna Fuori dal Nero, sostenuta, oltre che da movimenti studenteschi, da diversi sindacati e associazioni, con l’Unione Inquilini in testa.

“Sono ancora troppe le persone che non sanno di questa possibilità”- dice Giulia, studentessa fuori sede all’Università Roma Tre – “I media non ne parlano, io stessa l’ho scoperta per caso, solo perché me lo hanno detto alcuni miei compagni di facoltà”.

La notizia corre sul web, attraverso i Social network come Twitter o Facebook, dove è stata creata la pagina Fuori dal Nero, e sul sito ufficiale fuoridalnero.it, nel quale vengono riportati consigli e suggerimenti, accanto all’elenco degli sportelli informativi presenti in città per assistenza e consulenze legali.

L’inquilino che sceglie di autodenunciare la propria situazione all’agenzia delle entrate ha diritto ad accedere ad un contratto regolare 4+4. Il canone di affitto viene calcolato sulla base della rendita catastale dell’immobile, il cui valore viene moltiplicato per tre e poi diviso per 12. La cifra ottenuta rappresenta l’importo che il conduttore deve corrispondere mensilmente al proprietario di casa. E non sarebbero pochi i vantaggi economici derivanti dalla registrazione del contratto per autodenuncia. Infatti, secondo la stima resa nota dall’Unione Inquilini di Roma e del Lazio, rispetto al canone in nero, con la registrazione si ottiene una riduzione dell’affitto che mediamente è pari al 70%.

In poco più di due mesi, sono state circa 450 le registrazioni seguite dall’Unione Inquilini: oltre a una maggior stabilità abitativa e a un discreto risparmio economico mensile per gli inquilini, questo ha prodotto risultati benefici anche all’Agenzia delle Entrate, portando nelle sue casse circa 500.000 euro.

 di Valeria Torre

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …