Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

Autostrada Roma-Latina: è scontro di posizioni

Scritto da on venerdì, 18 Febbraio 2011No Comment

Nato sotto la giunta Storace, ripreso e rivisitato ai tempi del governo Marrazzo, e oggi di nuovo proposto nella sua versione originaria, il progetto della nuova autostrada Roma-Latina suscita reazioni di tipo contrastante. Con i suoi 68,3 chilometri di estensione, cui si aggiungono i 31,5 dell’asse Cisterna-Valmontone, la cosiddetta bretella, l’arteria stradale si inserisce nel quadro delle nuove opere infrastrutturali pensate per la mobilità nel Lazio. Un intervento che secondo Luigi Celori, neo presidente della società Autostrade per il Lazio, messa in piedi proprio per la realizzazione dell’autostrada, “oltre a risolvere i problemi di mobilità, innescherà anche un meccanismo virtuoso  per l’economia della regione, garantendo circa 10.000 posti di lavoro, cui si andranno ad aggiungere tutti quelli derivati dall’indotto”.

Se nel progetto originario si era immaginato il prolungamento della nuova arteria stradale fino alla zona di Decima-Tor de’ Cenci,  sotto la giunta Marrazzo sono state nuovamente rimescolate le carte in tavola, con la proposta di una soluzione diversa, in base alla quale il percorso si sarebbe interrotto a Castel Romano. Messa da parte questa opzione, definita da Celori “inutile, perché non contribuirebbe a snellire i flussi di traffico a Roma”, è, ormai, certo che ci si indirizzerà verso il disegno nella sua prima versione, che, nell’ottica dei suoi fautori, permetterebbe di smaltire anche il traffico sulla via Pontina.

Sostenuto, al di là delle diverse posizioni espresse sulle scelte tecniche di realizzazione, da Pd e Pdl, il progetto del nuovo collegamento Roma – Latina non piace, invece, proprio a una buona fetta dei cittadini dell’agro romano e pontino, che, indipendentemente dal modo in cui verrà realizzata, considerano l’opera inutile e costosa, evidenziandone anche il forte impatto ambientale. La tesi sostenuta dagli oppositori al progetto, che trovano voce nel comitato No Corridoio Roma-Latina, è che sarebbe più opportuno investire risorse per il potenziamento e la messa in sicurezza della rete ferroviaria.

di Valeria Torre

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …