Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Cultura, Primo piano

Il Piccolo Festival dell’Accademia Nazionale di Danza al Teatro Ruskaja

Scritto da on venerdì, 28 Gennaio 2011No Comment

Giunge alla sua V edizione “Danza con me”, il Piccolo Festival dell’Accademia Nazionale di Danza diretta da Margherita Parrilla. Dal 29 gennaio al 30 aprile 2011 alle ore 18.00 ogni settimana il Teatro Ruskaja dell’Accademia ospiterà il sabato della danza romano. Ben tredici gli appuntamenti di questa nuova stagione con incursioni nel mondo dei generi e delle tecniche di tutto il mondo.

L’apertura di sabato 29 gennaio è affidata a un omaggio a Pina Bausch, direttore onorario dell’AND dal 2006. Un’occasione unica per vedere filmati inediti sulla grande artista tedesca in collaborazione con Riccione Teatro – Riccione TTV Festival. Sarà Leonetta Bentivoglio a condurre questo prezioso incontro dove il pubblico entrerà nell’universo Bausch. Parteciperà il critico Gianfranco Capitta con il quale si parlerà di due importanti aspetti: il metodo di composizione e il linguaggio di Pina. Saranno proiettati diversi estratti video degli indimenticabili Stücke e delle creazioni che hanno segnato una pietra miliare della storia della danza e del teatro come Walzer, mai visto in Italia, e Blaubart la cui ultima rappresentazione scenica italiana risale agli anni‘80 a Venezia.

Da sabato 5 febbraio a sabato 19 marzo il pubblico di “Danza con me” affronterà invece un vero e proprio viaggio tra i generi della danza a cura di Rossella Battisti. Sul palco del Ruskaja si alterneranno gli stili più diversi: danza della tradizione popolare, danza del ventre, tango, lyrical jazz, hip-hop, taranta. Un percorso – dal titolo Radici – nelle danze di tutto il mondo che si intrecciano alla storia dei popoli e delle nazioni. Verranno ospitati infatti Maestri di livello che ogni sabato porteranno una loro performance per mostrare tecniche e virtuosismi di ogni sorta. Nella settimana immediatamente precedente all’appuntamento del Festival ogni Maestro terrà un workshop con gli allievi dell’AND.

Si parte con Madonne, tarante e tammurriate di Nando Citarella (5 febbraio) e, di sabato in sabato, si avvicenderanno Saad Ismail, pioniere della danza araba in Italia con la serata dal titolo Danze del Nilo (12 febbraio). A seguire il Contra-Mestre Ratinho Alessandro Dos Santos porterà il pubblico nel mondo della Capoeira, danze di guerra (19 febbraio); e ancora direttamente dall’Argentina per l’appuntamento Bailando Tango, arriverà Silvia Toscano (26 febbraio) che vanta già tournée internazionali e collaborazioni prestigiose anche cinematografiche; il 5 marzo è la volta di Rock ya body di Josè De La Cruz per il genere Lyrical Jazz, mentre sabato 12 marzo ci sarà Enzo Celli per Hip Hop… in Botega.
Sabato 19 marzo un grande evento, che chiude la rassegna Radici, con l’arrivo di Micha van Hoecke per la serata Mudra d’Occidente.

Sabato 26 marzo appuntamento con L’Abruzzo fa spettacolo con i professionisti del Progetto speciale danza (Progetto europeo Regione Abruzzo – Pescara: percorso di alta formazione per danzatori classici e moderni).

Sabato 2 e sabato 9 aprile si riapre il sipario sulla vetrina coreografica  Crashing Test. Due incontri – a cura di Rossella Battisti e Carla Marignetti – che ospiteranno i giovani talenti della coreografia italiana per verificare la ‘tenuta di scena’ dei loro lavori. Allievi, free lance, nomi emergenti o del tutto sconosciuti lanciano la loro sfida al pubblico e proprio come avviene per i prototipi delle auto con la ‘prova dell’urto’ o del cosiddetto ‘crash’, verificano la tenuta di strada – o per meglio dire ‘di scena’ – dei loro lavori. Crashing Test regala infatti a questi coreografi un’opportunità unica nella scena capitolina: offre un palcoscenico, visibilità e un pubblico eterogeneo di appassionati e non. Uno spazio per il talento della giovane e giovanissima coreografia contemporanea che mette in luce l’Accademia come luogo di creatività, di ricerca e sperimentazione.
Le coreografie presentate nel Crashing Test saranno selezionate per partecipare alla finale di danza del Premio delle Arti 2010/2011.

Sabato 16 aprile è dedicato invece alla storia di un’altra grande protagonista della danza del ‘900, Martha Graham, in occasione del ventennale della sua morte. Un incontro per riflettere insieme a protagonisti della modern dance italiana e internazionale sul passato, sul presente e sul futuro della tecnica Graham: ieri, oggi, domani.

La V edizione di “Danza con me” termina il 30 aprile con una conferenza che presenterà la ricca stagione di appuntamenti dell’Estate in Accademia.

Comments are closed.

Cultura »

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Teatro Vascello: GISELLE del Balletto di Roma dal 26 febbraio al 3 marzo

Centosettantacinque anni. Tanti ne sono passati dalla prima rappresentazione del balletto Giselle, gioiello di poesia romantica creato per il debutto parigino della ballerina italiana Carlotta Grisi. Ideato dall’artista israeliano Itamar Serussi Sahar, il primo atto ci consegna una coreografia all’insegna della potenza fisica e carnale che emerge da corpi spogli di quel vezzo pantomimico che tradizionalmente caratterizza il primo atto di Giselle

Musica »

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Concerto di Natale in Vaticano: Euroma2, Sponsor Ufficiale della manifestazione canora per la Solidarietà

Anche quest’anno, accompagnato dall’ Orchestra Universale Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Renato Serio, con la collaborazione del Maestro Stefano Zavattoni, il cast sarà eccezionale e prevede la presenza dell’americana Dee Dee Bridgewater, una delle inarrivabili voci femminili del jazz; della statunitense Anastacia, una delle …

Video »

Intervista Liceo Aristotele parte 2

Intervista Liceo Aristotele parte 2