Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

In handbike da Praga a Roma: il viaggio dell’atleta disabile Herman Wolf

Scritto da on mercoledì, 6 Luglio 2011No Comment

Partenza da Praga, tappa in 16 città, meta finale: Roma. E’ l’impresa che Herman Wolf, atleta della Repubblica Ceca con lesione al midollo spinale, ha compiuto a bordo della sua handbike, speciale bicicletta a manovelle che cammina con il movimento delle braccia e che per questo può essere utilizzata da chi ha perso l’uso delle gambe. Un’avventura, iniziata lo scorso 17 giugno, che in 18 giorni lo ha portato nella nostra Capitale, dove, con mezzora di anticipo sul tempo stimato, alle 4.15 di ieri pomeriggio ha raggiunto il Salone delle Fontane all’Eur, ultima tappa del suo viaggio.

Qui, accanto a un gruppetto di curiosi, ad accoglierlo c’era anche Giuseppe Trieste, Presidente di Fiaba – Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche. Perché se Wolf si è lanciato in questa sfida è proprio per dimostrare che anche le barriere apparentemente più insormontabili possono essere superate con la forza di volontà, come lui stesso aveva già sottolineato in una precedente occasione: «La vita non è se si dispone di questo o quello. Ciò che conta è ciò che si desidera. Una volontà di combattere con il destino per dimostrare che tutto può essere affrontato».E’ questo lo spirito con cui nel 2009 ha preso corpo un progetto di viaggio in handbike attraverso parte dell’Europa, per testimoniare che anche dopo un grave incidente, anche se costretti su una sedia a rotelle, si possono raggiungere traguardi importanti.

Wolf ha legato il suo amore per lo sport a un messaggio sociale che  ha già portato in giro per diverse capitali europee: a Parigi, con l’itinerario del 2009; a Banskà Bystrica, in Slovacchia, nel 2010, e oggi a Roma. Ma non si ferma qui: il prossimo anno l’atleta punterà verso Oslo. La passione sportiva lo accompagna sin da bambino: già a sei anni pratica il nuoto a livello competitivo, accostandosi anche all’atletica. A tredici anni passa alla canoa e da questo momento sperimenta numerose discipline: ciclismo, triathlon, lo sci. Ed è proprio una brutta caduta mentre scia che gli procura nel 2006 una lesione midollare permanente. Ma Hermann non rinuncia alle sue ambizioni: instancabile, per niente deciso ad arrendersi, inizia un percorso fisioterapico intenso. Non riacquista l’uso delle gambe, ma esattamente una anno e un giorno dopo l’incidente, è pronto per vivere la sua nuova vita e per tornare allo sua passione di sempre: lo sport.

Scopre l’handbike e con questa particolare bicicletta sogna di percorrere l’Europa  «Io sono uno di quelli a cui piace sognare … e uno dei miei sogni è viaggiare per l’Europa, o almeno parte di essa» – dice lo stesso Wolf – «So che realizzando questo mio desiderio posso anche dare sostegno a  qualcun altro che si trova nella mia stessa situazione e aiutarlo a capire che un incidente non significa la fine della vita». In fondo, quello che Wolf vuole comunicare attraverso la sua esperienza, è che spesso sono solo mentali le barriere che ostacolano il cammino. Hermann ha rotto le sue barriere, fisiche , psicologiche, e ieri ha realizzato il suo sogno. Per la terza volta.

di Valeria Torre

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …