Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

NATALE: -90% NELLA VENDITA DI ABETI. BENE, INVECE, LE DECORAZIONI PER LA CASA

Scritto da on lunedì, 6 Dicembre 2010No Comment
how to get your ex back

Se da una parte quest’anno le festività a Roma saranno all’insegna delle tradizioni, qualcosa di nuovo sta avvenendo nell’acquisto del classico albero di Natale, che ormai sembra essere passato di moda, superato dal suo corrispondente “in versione sintetica” o da addobbi e decorazioni natalizie di altro genere.
Una conferma di questo trend viene proprio dai rivenditori al dettaglio di questi articoli, cartolerie in testa, che ci dicono che sta andando bene la vendita di oggetti da decoro per gli ambienti domestici, come muschi, fiocchetti, calendari, rappresentazioni natalizie da attaccare alle porte o alberi di Natale da tavolo, secondo un costume molto anglosassone e nord europeo che sta prendendo piede anche nel nostro Paese.
“Per questo Natale prevediamo una crescita complessiva di almeno un 8% grazie alla vendita di articoli di decoro per la casa e per imbandire le tavole, come tovaglie a tema, bicchieri dipinti, e altra oggettistica, anche ricercata, per creare atmosfera nelle nostre abitazioni, osserva il presidente dell’ Assocart – Confcommercio Roma, Matteo Roccas.
“Altrettanto bene – dice ancora Roccas – sta andando la

how to get your ex back

vendita di carte da regalo, nastri, coccarde e bigliettini di auguri che dimostra che, seppur in leggero calo rispetto allo scorso anno, è sempre consistente la fascia di coloro che decidono di non rinunciare ai regali da scartare con amici e parenti”.
Contemporaneamente, gli operatori del settore dei vivai parlano di un calo quasi del 90% nella vendita di abeti di Natale, con una significativa diminuzione del fatturato rispetto allo stesso periodo del 2009.
“Oggi si vende appena il 10% di quanto si vendeva una volta. In passato durante le feste di Natale riuscivamo a vendere tranquillamente 1200 – 1400 abeti, oggi appena 90 o se tutto va bene 100 -110. E questo per diversi motivi: un po’ perché si stanno perdendo, soprattutto nelle grandi città, alcune tradizioni fondamentali; un po’ perché a causa della crisi le persone spendono con più attenzione, magari preferendo le offerte di alcune catene straniere che vendono abeti “strappati” anche a 10 euro, ben diversi, dunque, dai nostri coltivati” dichiara Luciano Milano, consigliere dell’Ascofiori – Confcommercio Roma.
“Ormai all’albero di Natale vero, quello tradizionale, che, sebbene costi un po’ di più ha un fascino ineguagliabile – dice Milano – viene preferito un abete sintetico, spesso di produzione cinese, realizzato con materiali non certificati e con il rischio di essere tossici e dannosi per la nostra salute”.

zp8497586rq

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …