Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

PER UN NUOVO MODELLO DI WELFARE: FIRMATO ACCORDO REGIONE-INPDAP

Scritto da on martedì, 30 Novembre 2010No Comment

La Regione Lazio per un nuovo modello di welfare. Questo l’obiettivo dell’intesa siglata tra la presidente Renata Polverini e il presidente dell’Inpdap, Paolo Crescimbeni, per avviare una collaborazione che assicuri ai cittadini servizi di prestazioni sociali, con particolare riferimento alle categorie che presentano una condizione di maggiore fragilità: disabili, giovani e anziani.

“L’accordo porterà a nuove, più incisive e migliori attività di welfare nel territorio laziale – ha detto Polverini – e sarà rivolto ai lavoratori e ai pensionati del pubblico impiego”. Nello specifico, queste iniziative prevedono azioni sinergiche volte a favorire una maggiore accessibilità delle persone disabili ai servizi ed alle attività finalizzate all’integrazione socio-culturale, assistenza ai soggetti non autosufficienti e alle famiglie di persone affette da Alzheimer e, inoltre, il sostegno ai giovani “con una formazione mirata per accompagnarli nel mondo del lavoro, ma anche per favorire la cultura della sicurezza e della legalità” ha aggiunto il Presidente. La Regione così “non solo sarà in grado di garantire ad una platea molto vasta servizi migliori – ha spiegato – ma potrà risparmiare anche importati risorse economiche che poi potranno essere destinate ad altri servizi”. Il presidente dell’Inpdap, Paolo Crescimbeni, in merito ha auspicato che il ‘modello Lazio’ possa diventare d’esempio per l’intero Paese.

Nel Protocollo è inoltre prevista la creazione di sportelli informativi dell’Inpdap presso gli uffici della Regione Lazio per facilitare l’accesso, da parte dei dipendenti della Regione, alle informazioni necessarie per la fruizione delle iniziative promosse, e l’elaborazione di specifici Accordi di programma, con il coinvolgimento di altri soggetti interessati quali enti locali, associazioni di categoria ed università, curati da uno specifico Comitato di coordinamento composto da sei membri, tre della Regione e tre dell’Inpdap.

di Roberta de Vito

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …