Attualità

Viaggio nei fatti di cronaca della capitale e dei vari municipi

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Moda e Benessere

La cultura del bello a tutto tondo: bellezza, benessere, dentro e fuori. La rendenza della moda e de benessere in ogni suo aspetto

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti: disturbi dell’apprendimento, cyberbullismo e promozione del benessere.

Home » Primo piano

Radiopopolare Roma, oggi dalle 13 alle 14: Zone 30 per una città intelligente e sicura

Scritto da on mercoledì, 15 Giugno 2011No Comment

A Roma ogni settimana muoiono tre esseri umani e decine vengono feriti e restano invalidi per tutta la vita a seguito di incidenti stradali: una orribile strage che gli amministratori fanno finta di non vedere e che fa più vittime di una guerra.
Certo occorrono e chiediamo, assieme alle tante associazioni delle vittime della strada e alla coraggiosa associazione peri i diritti dei pedoni. leggi severe che puniscano adeguatamente gli assassini, il rispetto delle regole del codice della strada, la riduzione del numero delle auto e delle moto rispetto al numero degli abitanti di Roma.
Come dimenticare, tuttavia, che il comportamento soggettivo irresponsabile degli autisti di auto e moto è fortemente incoraggiato e condizionato dall’impianto urbanistico di un quartiere, dalla progettazione che viene fatta di piazze, strade, marciapiedi, dall’importanza che in esse viene riconosciuta ai diversi attori (pedoni, mezzi pubblici, auto), dalla completa assenza di misure efficaci di moderazione della velocità.
In tutta Europa da anni ormai le zone 30 sono una consuetudine consolidata e gradita, diffusa nel centro come nelle periferie di città grandi e piccole. grazie alle quali si realizzano le condizioni per cui muoversi a piedi e in bicicletta possa essere più sicuro. Veicoli a bassa velocità, maggiore sicurezza stradale per i pedoni, traffico misto con ciclabilità integrata, riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico, un ambiente stradale arricchito di verde, piccole aree per riposarsi e incontrarsi, rastrelliere per le biciclette: sono queste le loro caratteristiche, che gli consentono di  mirano a favorire la co-abitazione nella sicurezza di pedoni, biciclette e automobili nella condivisione della strada.
Senza dimenticare, peraltro, che la loro istituzione ha permesso di verificare con assoluta certezza che un’area più vivibile e sicura diventa un’area attrattrice di “traffico pedonale e ciclistico”: una condizione che pone le basi per una riqualificazione residenziale e commerciale della zona.
Ecco perché più che di zone 30 ormai nei paesi europei più evoluti si preferisce parlare anche  di “aree intelligenti”: più sicurezza, più sostenibilità, più vivibilità ed anche più commercio.

Comments are closed.

Cultura »

Il Caffè Letterario di Euroma2 presenta: “E poi venne il coraggio.

Il Caffè Letterario di Euroma2   presenta:  “E poi venne il coraggio.

Il Caffè Letterario di Euroma2 
presenta:
“E poi venne il coraggio.
Storie di mamme che combattono il buio”
il libro di Roberto Scanarotti
in collaborazione con il Sant’Alessio
Venerdì 25 ottobre, alle ore 18:00, nello spazio del Caffè Letterario del Centro …