Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

Roma e la sua lingua: "Ahò, ma che c'hai preso 'a residenza a 'sto semaforo?"

Scritto da on giovedì, 20 Maggio 2010No Comment

Roma è la città eterna; percorri le sue strade e ti sembra di ricalcare i passi di Cicerone, Augusto, Cesare, stessi luoghi, stessi monumenti, una fotografia del passato. Ma i secoli sono trascorsi e moltissime cose sono cambiate, questo è innegabile, a partire dalla lingua. Sicuramente oggi non sentirete più nessuno esclamare “Quo Vadis”, al massimo sentirete “M’ ando vai?”, ma anche questa è Roma; anzi, i suoi modi di dire sono diventati espressione di una nuova romanità, che dell’ironia ha fatto la sua sigla identificativa. Quindi, se volete sentirvi veramente romani, è opportuno fare pratica anche con queste espressioni; per ovvi motivi non potrò riportarle tutte, ma un piccolo assaggio potrà me

shaker furniture plans

ttere tutti sulla giusta strada. Immaginate il traffico romano, immaginate di metterci 2 ore a fare venti chilometri, cosa abbastanza normale nella Capitale; immaginate qualcuno che ci mette più di un minuto per partire al semaforo, a Roma si richiedono prestazioni da pilota di formula uno allo scattare del verde, e voilà che dalla macchina vicina sentirete qualcuno esclamare: “A nonno, guarda che più verde de così nun diventa!” o “ Che aspettamo, che se mette 'n moto l'asfarto pe' annassene da 'sto 'ncrocio!?” o ancora “ A moro, c'avemo solo quei tre colori: è 'scito 'r verde, che volemo fa?”. Incredibile, ma alla fine non si può che sorridere di fronte ad una creatività linguistica ed espressiva come questa, anche se magari l’intento altrui è quello di mandarvi il più lontano possibile ma, come direbbero a Roma, “Bella regà, se vedemo e se non se vedemo speramo che è pe’ corpa tua”

zp8497586rq

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …