Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

Romics 2011 alla nuova fiera di Roma

Scritto da on venerdì, 2 Settembre 2011No Comment

Romics undicesima edizione. Dal 29 settembre al 2 ottobre 2011 la Fiera di Roma si animerà con il meglio dal mondo del fumetto, dell’animazione, dei videogiochi… Il parterre fitto di Maestà del Fumetto di Romics annovera anche quest’anno sette grandi autori del fumetto italiano in veste di Re di Romics, che verranno celebrati e premiati e che si alterneranno sul palco per raccontare la loro straordinaria carriera artistica, tenendo inoltre degli imperdibili workshop sui segreti delle loro creazioni. Le 7 “teste coronate” di Romics 2011: Francesco Artibani, ha realizzato, per la Walt Disney Company, storie per Topolino, PK, MM, X-Mickey e partecipato alla creazione della serie Witch di cui è stato sceneggiatore e story-editor. Scrive le storie di Lupo Alberto e ha scritto e disegnato le strisce dell’Omino Bufo e le avventure di Scardaglione e Maruzzelli (insieme a Lello Arena). Per Panini/Marvel ha realizzato due miniserie dedicate agli X-Men e al Dottor Strange. In Francia ha creato due serie per Les Humanoides Associès (Il boia rosso disegnata da Ivo Milazzo e Jimmy Jones realizzata da Alessio Coppola) mentre la casa editrice Soleil ha pubblicato Monster Allergy e Lys.
Come sceneggiatore di cartoni animati: Monster Allergy (sceneggiatore e story editor per la prima e seconda serie), Winx Club (sceneggiatore e story editor per la prima, terza e quarta serie), i due lungometraggi delle Winx, Pop Pixie (scrittore e story editor), Mostri e pirati (scrittore e story editor) e Lupo Alberto (sceneggiatore e story editor per la prima e seconda serie). Lorenzo Bartoli esordisce come scrittore di fumetti su Comic Art e L’Eternauta (che ha diretto per un anno), a cui è seguito Tiramolla, di cui è stato anche direttore editoriale e artistico. Assieme ad Andrea Domestici ha creato Arthur King. Ha collaborato con Massimo Carnevale col quale realizza il pluripremiato Uomini e Topi e Il Dono di Eric; per Bonelli ha realizzato due Zona X, due Martin Mystére e un episodio del secondo Martin Mystére Maxi. Ha scritto due romanzi di fantascienza per Fanucci con lo pseudonimo di Akira Mishima e ha lavorato per cinema e TV. Sempre insieme a Recchioni, ha realizzato John Doe e Detective Dante, terminato col ventiquattresimo albo. Per Edizioni BD ha pubblicato nel 2009 il romanzo Cuori da bar, e per Bottero Edizioni ha scritto la storia de Il Massacratore # 5.
È docente di sceneggiatura presso la Scuola Internazionale di Comics di Roma, Giacomo Bevilacqua, si forma alla Scuola Internazionale di Comics. A soli 20 anni Lorenzo Bartoli e Roberto Recchioni gli affidano il suo primo incarico ufficiale come fumettista: il numero 22 del mensile a fumetti Detective Dante, edito dalla  Eura Editoriale. Negli anni successivi continua la collaborazione con la casa editrice e lavora alle serie John Doe  e alla realizzazione di varie storie brevi pubblicate su Lanciostory. Fa parte della compagnia teatrale Bambini Cattivi di Marco Perrone (autore di sZelig Circus, Affari tuoi e I Soliti ignoti) come autore e attore: come tale, per la televisione, partecipa al programma Second Italy, condotto da Paolo Hendel e andato in onda nel 2007 su Comedy Central.
Nel 2008 crea la sua opera di maggior successo, A Panda Piace, inizialmente pubblicata esclusivamente sul blog dell’autore e successivamente raccolta in due volumi cartacei a cura di Edizioni BD: A Panda Piace e A Panda Piace il Bis. Parallelamente alla carriera di disegnatore, Giacomo lavora come storyboarder per film e pubblicità, designer di magliette e visualizer per agenzie pubblicitarie. Collabora a Play the Lab, il laboratorio creativo della Nokia. Fonda, assieme a Francesco La Ferla, Stefano La Ferla e Stefano Benedikter, la divisione Pandalikes Games.
Nel 2010 realizza le strenne natalizie per la rete televisiva La7, che vedono come protagonista Panda, personaggio principale di A Panda Piace. Dal 2008 al 2010, Panda è apparso su numerose riviste e giornali, ha una rubrica settimanale sul sito Wired.it, alcune vignette sono pubblicate sulla Gazzenda (il diario della Gazzetta Dello Sport), e la Pigna ne ha fatto una serie di 4 quaderni per il “back to school” 2010/2011. Le vignette continuano ad uscire due volte a settimana sul sito www.pandalikes.com. Stefano Caselli si forma alla Scuola Romana dei Fumetti. Inizia come storyboard artist per il cinema e la pubblicità, e approda ai fumetti scrivendo ed illustrando storie brevi per Playboy italia.
Nel 2002 inizia la sua collaborazione come disegnatore con la Marvel Comics realizzando i disegni per la seconda parte di Mutant X : Dangerous Decision vol.1, tratto dalla serie televisiva omonima, e Thunderbolts n. 70.
Dopo l’esperienza alla Marvel Comics si trasferisce alla Devil’s Due Publishing dove collabora alla realizzazione dei Micronauts, serie ispirata ai giocattoli degli anni settanta, per poi approdare come disegnatore regolare dei GIJOE, altra serie ispirata a una linea di giocattoli e cartoni animati della successiva decade.
Nel 2004 insieme a Tim Seeley crea la serie horror Hack/Slash della quale realizza i disegni del primo numero. Da questo volume inizia la lunga collaborazione con il colorista malese Sunder Raj.
Nel 2006 torna alla Marvel, firmando un contratto d’esclusiva di tre anni e realizzando una mini serie di 4 numeri (Civil War: Young Avergers/ Runaways), che vede come protagonisti due gruppi di giovani supereroi. Con lo sceneggiatore Dan Slott realizza una mini-serie di 6 numeri (Divenuta una serie a tutti gli effetti), intitolata Avengers: The Initiative. Attualmente è sotto contratto per la Devil’s Due Publishing ed è docente della Scuola Romana dei Fumetti. Renato Polese, debutta come disegnatore alla fine degli anni Quaranta sulle pagine de Il Vittorioso, lavorando anche per il mercato britannico. Collabora con la Bonelli fin dal 1967, quando la Casa editrice milanese si chiamava ancora Editoriale Cepim, disegnando alcuni episodi della Storia del West. Sempre per Sergio Bonelli disegna L’Uomo di Pechino, della serie Un Uomo un’Avventura (1977), alcuni albi della Collana Rodeo (1977-78) e di Bella & Bronco (1984). Pur essendo impegnato dal “procedural” di Nizzi, Nick Raider (la sua prima storia è del 1989, Una minaccia dal passato, testi di D’Antonio), Polese è entrato anche nel gruppo di autori legato a Mister No, realizzando nel 1998 due storie consecutive scritte da Stefano Marzorati: Uomini senza speranza e Missione suicida. Renato Polese ha anche disegnato alcuni episodi di Zagor e Ken Parker. Sue le tavole del one-shot Il legionario, su testi di Stefano Piani, pubblicato dalla nostra Casa editrice nel 2006. Vauro vignettista de Il manifesto dal 1986, collaborazione che prosegue tuttora. Le sue vignette sono state pubblicate sulle più importanti testate italiane ed estere: Satyricon, Linus, Cuore, L’Echo des Savanes, El Jueves e Il Diavolo. È stato direttore del settimanale satirico Boxer, collaboratore del Corriere della Sera e di Smemoranda. Nel 1996 ha vinto il Premio di Satira politica di Forte dei Marmi. Collabora con Emergency, occupandosi di informazione e comunicazione ed è inviato di Peacereporter.
Più volte è stato denunciato e ha subito processi per le sue vignette irriverenti e pungenti. Dal 2006 è nel cast della trasmissione di Raidue Annozero. Molte le mostre delle sue vignette e dei suoi disegni fatte in collaborazione con l’Arci. Pubblica non solo numerosi volumi di vignette, ma anche romanzi in cui il tema umanitario e di rispetto dei diritti di tutti è sempre presente.
Nel 2011 recita un piccolo cameo nel film Manuale d’amore 3, regia di Giovanni Veronesi. e ultima ma non certo per talento ed importanza Silvia Ziche, pubblica le prime tavole su Linus nel 1987. Approda poi sulle pagine di Cuore, Smemoranda, Topolino, Comix. Nel tempo si sono susseguite varie altre collaborazioni a periodici, più alcune uscite in libreria. In generale, alterna la scrittura di lunghe storie a puntate (Disney), alla ideazione di strisce e vignette.
Prosegue, in parallelo, una costante collaborazione con le testate Disney, e una produzione autonoma. Il suo personaggio più recente, Lucrezia, appare settimanalmente sulle pagine di Donna Moderna e, saltuariamente, in libreria.

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …