Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Attualità, Design e Moda, Primo piano

LAZIO. ALLA PISANA UN WORKSHOP SUL TURISMO ITINERANTE

Scritto da on venerdì, 19 Luglio 2013No Comment

eugenio-patane_fullTurismo sostenibile, sviluppo economico del territorio in armonia con la tutela del paesaggio, competitività e prospettive di crescita in particolare dell’offerta turistica escursionistica e itinerante del Lazio. Questi i temi al centro del workshop ‘Elogio del camminare’.

L’iniziativa – promossa e organizzata dalla commissione V del Consiglio regionale del Lazio –  ha l’obiettivo di avviare un percorso di riflessione comune con tutti gli interlocutori del settore finalizzato alla valorizzazione del patrimonio paesistico, ambientale e culturale della regione.

 

“Questa giornata di lavoro  vuole rappresentare l’inizio di un percorso condiviso – ha spiegato in apertura dei lavori il presidente della commissione Eugenio Patané (Pd) – che ci condurrà all’adozione di un nuovo approccio culturale e turistico. Un approccio ad una politica turistica ad impatto zero, che punti sulla riscoperta e la promozione dei percorsi urbani, sul sostegno del turismo all’aria aperta (anche attraverso azioni a favore degli operatori del settore), sul marketing territoriale. Si tratta di un nuovo modo di fare turismo, che comporta anche l’adozione di specifiche normative di settore – come ad esempio una proposta di legge sulla guida ambientale escursionistica e sulla valorizzazione del settore outdoor – la realizzazione di un catasto dei sentieri e la nascita di un albo delle realtà amatoriali. Oltre alla promozione di interventi diretti sul territorio, alla valorizzazione di percorsi strategici, al sostegno e alla commercializzazione di particolari categorie merceologiche”.

“La nostra regione possiede un patrimonio artistico, culturale e religioso immenso – ha aggiunto la vicepresidente di commissione Olimpia Tarzia (Lista Storace) – che va promosso e salvaguardato. Eventi come questo ci aiutano a comprendere l’importanza di tutelare attraverso norme ad hoc il turismo nelle sue varie sfaccettature, perché locomotiva dell’economia regionale e del Paese intero. La Regione Lazio, come istituzione, ha l’obbligo di sostenere attività e iniziative che hanno come finalità principale la valorizzazione degli itinerari religiosi e culturali, coinvolgendo le strutture ricettive. Emerge, dunque, la necessità di orientamenti del livello politico che si traducano in azioni e provvedimenti volti a creare sul territorio condizioni che favoriscano la pratica degli spostamenti a piedi o in bicicletta, definendo strategie e scelte ambientali a favore delle aree pedonali e delle piste ciclabili”.

“Questo tema – ha detto poi l’altro vicepresidente della commissione Cristian Carrara (per il Lazio) – coniuga perfettamente le tematiche dello sviluppo economico, del turismo e della cultura. Rappresenta una delle vie maestre per ripensare la nostra regione e il nostro paese: la nostra regione ha la possibilità di svilupparsi economicamente e culturalmente solo se riacquista una profonda speranza e quindi ‘si mette in cammino’. Lo sviluppo di questo tipo di percorsi è centrale per una nuova politica del turismo”. “Siamo qui oggi per confrontarci su un tema spesso taciuto e non sufficientemente valorizzato – ha sottolineato  la consigliera Marta Bonafoni (per il Lazio) – Dobbiamo fare in modo che i territori della nostra regione siano riscoperti innanzitutto dagli stessi abitanti del Lazio e poi possano attrarre turisti di altre regioni e di altri paesi. Questa può essere una chiave di cambiamento, innovazione e uscita dalla crisi per un intero territorio”. “La nostra regione offre una grande rete di sentieri – ha concluso Gaia Pernarella (M5S) – molti sono scomparsi, perché non battuti e perché si è persa la cultura del passato, della storia. Mi auguro che ci sia una riscoperta e una valorizzazione del patrimonio turistico e ambientale che abbiamo, scegliendo di privilegiare le vacanze ‘a chilometri zero’, a contatto diretto con la natura”.

Guarda l’intervista realizzata ad Eugenio Patanè

 

 

 

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …