Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura

La cultura attraverso i libri che raccontano la città e il tempo

Musica

La sezione per la musica italiana e gli eventi romani

Video

I video della redazione di Romalive, interviste, servizi e approfondimenti a 360 gradi!

Home » Primo piano

Dal 10 al 30 Dicembre: "L'ultimo colpo"

Scritto da on mercoledì, 24 ottobre 2012No Comment

 Workshop di 3 settimane in forma di work in progress per la prossima produzione del gruppo teatrale Divano OccidentaleOrientale, guidato da Giuseppe L. Bonifati, Italia (regista in residenza presso Odin Teatret).

http://howtogetyourexfriendback.com How to win back your ex
Il workshop inizierà il processo di creazione di uno spettacolo basato sul testo “L'ultimo colpo”, di Giuseppe L. Bonifati. E 'aperto aun numero limitato di partecipanti, attori, performers, danzatori e / o musicisti, che sono interessati a incontrare il gruppo DivanoOccidentale Orientale. In particolare, il laboratorio accoglierà richieste provenienti dal Nord Europa ed Europa dell'Est.

Questo primo workshop è finalizzato alla conoscenza reciproca e alla trasmissione di tecniche e poetiche di un “teatro della necessità”, reso per scelta minimo, essenziale, crudo. Il progetto artistico del gruppo nasce dalla volontà di creare arte attraverso una profonda ricerca, in questo senso, questa fase di lavoro rappresenta un’ “oasi” di questa ricerca. Al termine del workshop, l'obiettivo è quello di integrare gli artisti selezionati nella produzione dello spettacolo L’Ultimo Colpo, di Giuseppe L. Bonifati. Produzione che sarà messa in atto nel 2013 attraverso ulteriori residenze tra l’Italia e l'estero.
E’ nello stesso istante in cui ci si vuol spegnere che si può invece cavalcare tutta una vita.
“Ci sono giorni in cui vorrei soltanto partire o lasciarlo morire”
La posta in gioco sembra alta, altissima, di quelle sfide che si risolvono con un taglio netto o uno strappo irrimediabile.
E’ forse il giorno degli addii? La casa in fiamme, la giacca di

pelle , persino gli anni dell’adolescenza.
Accade poi che qualcuno o qualcosa inaspettatamente cambia il corso degli eventi.
Si introduce in punta di piedi, quasi in sordina, e come un ospite improvviso e geografo riscrive i confini di noi stessi.
Ci apre gli occhi, li sfrega con sapienza. Ci offre le mani aperte come una speranza.
“Andare? Lasciarlo morire? Che fare?”

Queste sono le domande con le quali vorrei interrogare me stesso e viagra sales gli artisti che parteciperanno al processo di lavoro.

Ho avvertito mesi fa un’eco di donna provenire dall'Est, come a notte i fantasmi agli artisti vengono in sogno. Assieme ad un personaggio assai strano. Quello di una figura semi-mistica, Biancospino, un sacerdote bianco-vestito cui ognuno confessa perché vuole vedere morto un povero cristo. Due attrici siamesi sarebbero le sorelle del moribondo, che completano assieme a un padre ed una madre la famiglia Amish. Uccellino rappresenta l’infanzia, la grazia del passato, mentre L’Uomo Muto non è semplicemente muto. Immagino che un bacio della Donna dall'Est, un bacio per voler esser romantico; o un ultimo amplesso, per esigere un momento di teatro che sia crudo, svegli l'uomo dai ferri o al contrario gli dia il colpo finale. Appunto, L’ultimo Colpo. Tanto atteso. Da tutti. Invocato persino dalle sorelle che vogliono la loro parte, la loro quota, sull'eredità, sulla terra, o semplicemente sul fatto che lui occupa da troppo tempo l'unico letto, quello grande, della casa.

GIUSEPPE L. BONIFATI (attore, autore e regista) Classe 1985. Vive tra Italia e Danimarca. Ha frequentato e poi abbandonato, immacolato e ribelle, i corsi della Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi”. Si è perfezionato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” e ai Laboratori Internazionali del Teatro della Biennale di Venezia. Dal 2008 fa parte del gruppo internazionale “Jasonites” seguito dall’attrice Julia Varley dell’Odin Teatret. E' direttore artistico del gruppo teatrale DivanoOccidentale Orientale, per il quale ha scritto e diretto Ammaliata, vincitore del premio ETI I “Teatri del Sacro 2009”; Cala 'aSaudage, finalista per il Premio Kantor CRT nel 2010. Ha vinto il Premio Nazionale di Drammaturgia “A. Fersen” nel 2011 con il testo Pepè El Bastardo impaziente e Innamorato. Nel marzo 2012 ha diretto a San José (Costa Rica) il suo ultilmo spettacoloMaiden in Costa Rica, co-prodotto dal Ministerio de Cultura y Juventud / Teatro Popular Melico Salazar / FIA 2012 per il Festival Internazionale delle Arti. Attualmente sta lavorando alla creazione di una nuova performance breve qui-es-tu? Tu-mi-tu (es), cheha avuto la sua ultima residenza artistica alla Biennale di Venezia Teatro 2012. E 'stato insignito con il microfono di Cristallo “Umberto Benedetto” 2006 dalla RAI, Nuove voci per la radio, ed è stato scelto nel 2011 tra i giovani Talenti Nazionali dal Ministero Italiano della Gioventù.


info:

http://www.divanoccidentaleorientale.com

Pubblicato da Irene Giarracca

zp8497586rq

Comments are closed.