Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

Roma – Palazzo Wedekind: Merlyn Monroe – Tribute to a Female Icon

Scritto da on venerdì, 15 Giugno 2012No Comment

Ha sedotto il mondo dal grande schermo e conquistato un posto d’eccezione nel cuore degli artisti. A cinquant’anni dalla sua morte Marilyn Monroe rimane l’icona femminile per eccellenza e continua a ispirare il mondo dell’arte.

Con una simbolica staffetta Italia-Usa, nelle date che ne segnarono la vita, la Galleria Ca’ d’Oro dedica all’attrice americana la mostra Marilyn Monroe. Tribute to a female icon”, a cura di Gloria Porcella e Lamberto Petrecca.

C’è la Marilyn a grandezza reale di Seward Johnson immortalata in abito bianco nella sua posa più celebre, quella insolitamente longilinea di Valentina De Martini, una Marilyn nuda immersa nel colore da Pablo Echaurren e quella pop di Ludmilla Radchenko, accanto alle Marilyn in serie di Andy Warhol e a quelle graffiate di Mimmo Rotella. Un omaggio al mito di Marilyn che prende vita in un percorso di 30 opere tra pittura, scultura e fotografia.

L’esposizione farà prima tappa a Roma, a piazza Colonna nello storico Palazzo Wedekind, per poi volare a Miami, Stati Uniti, nella sede della Galleria Ca’ d’Oro a Coral Gables.

Italia e America, dunque, in occasione dell’anniversario della nascita e della morte di Norma Jean Baker, in arte Marilyn Monroe. Il 1 giugno 2012 l’attrice avrebbe compiuto 86 anni, mentre il 5 agosto 2012 si ricordano i cinquant’anni trascorsi dalla sua scomparsa.

Gloria Porcella e Lamberto Petrecca hanno così scelto i mesi di giugno e agosto per la doppia inaugurazione della mostra.

8 GIUGNO20 GIUGNO  “Marilyn Monroe. Tribute to a female icon” apre negli spazi ottocenteschi di Palazzo Wedekind, in piazza Colonna, con l’arrivo – tra le altre opere – della scultura di Marilyn firmata da Seward Johnson direttamente dalla Croisette di Cannes (dove è stata esposta in occasione della presentazione del film “My week with Marilyn” di Simon Curtis, in uscita nelle sale italiane).

 

GLI ARTISTI IN MOSTRA

ANDY WARHOL – Il suo volto riprodotto in serie da Warhol negli anni ’60 la divinizza e la rende “popolare”, nell’accezione democratica dell’arte diffusa dalla Factory.

MIMMO ROTELLA – Con i suoi primi decollage Rotella rende omaggio al cinema e ai suoi protagonisti, immancabile la presenza di Marilyn nelle immagini di manifesti lacerati e rivitalizzati dagli “strappi” dell’artista.

SEWARD JOHNSON – Tra i più originali artisti del nostro tempo, è celebre per le sue sculture realistiche in bronzo a dimensione naturali che ritraggono personaggi assorti nelle attività quotidiane. Di grande impatto visivo, le sue opere annoverano anche una Marilyn Monroe immortalata nella sua posa più famosa.

PABLO ECHAURREN – Nella sua ricerca pittorica convergono diverse istanze: l’attenzione per il segno miniaturizzato, il riferimento al fumetto, l’universo naturale, zoologico e botanico. In mostra espone una Marilyn nuda, immersa nell’esplosione di colori che contraddistingue la sua cifra stilistica.

RENZO NUCARA – Fondatore nel 1993 del Cracking Art Group, per le sue opere sceglie la plastica come veicolo di impegno ecologico e sociale. Alle installazioni con il collettivo affianca la sua ricerca sui Resinfilm, stratificazioni di resine, pigmenti e oggetti naturali e artificiali, che diventano matrice dei più recenti Stratofilm.

ERIKA CALESINI – Attratta dalla valenza espressiva della materia, realizza opere utilizzando materiali di scarto, sottraendoli all’inglorioso destino della discarica. Per riflettere sul valore degli oggetti e su quella parte di essi che appartiene indissolubilmente al nostro vissuto.

VALENTINA DE MARTINI – Stilista di talento e pittrice, ha dedicato molti suoi lavori all’eleganza e allo charme: caratteristiche che è impossibile non accostare a Marilyn Monroe. La sua, insolitamente filiforme, è avvolta in una abito rosso fuoco.

CAMILLA ANCILOTTO – Totem mutanti che si trasformano in una metamorfosi continua di colori e parvenze sono le opere di Camilla Ancilotto. Per l’artista romana l’arte è gioco e infinita possibilità di rappresentazione.

MONICA CASALI – Reduce da una recente mostra presso la galleria Ca’ d’Oro di Miami, espone una Marylin sorridente, luminosa e colorata, in puro Warhol Style.

CRISTIANO CASCELLI – Acuto ritrattista, immortala i suoi personaggi in chiave Pop utilizzando tecniche miste che mettono in luce le sue spiccati doti artigianali.

FLORENCE FABRE – La sua arte passa attraverso l’obiettivo della macchina fotografica per restituire ritratti scomposti in frammenti, schegge di foto, che l’artista ricompone per offrire un nuovo punto di vista e nuova identità ai soggetti.

FABIO FERRONE VIOLA– Assolutamente Pop nella resa di status symbols e icone dell’universo americano mediante l’originale utilizzo di lattine.

LEONARDO HIDALGO – Nato in Ecuador, vive e lavora negli Stati Uniti, dove è considerato tra i più sensibili ritrattisti del nostro tempo. Abile nel districarsi tra innumerevoli tecniche, ritrae i personaggi dello star system con colori vibranti.

MASSIMO LUPOLI – Estrapola i simboli del vivere quotidiano dal loro contesto, ricollocandoli in una nuova ambientazione con nuovi significati. L’opera è costituita da una fotografia sovraimpressa su una distesa di pennelli da pittore.

FLAVIA MANTOVAN – Le icone del nostro tempo sono le protagoniste delle sue opere. Personaggi i cui volti quasi si liquefanno sotto il colore che cola, simboleggiando il disfacimento cui tutti siamo destinati.

DARIA PALADINO – La sua formazione passa per Roma e Parigi e nel 2011 la porta fino alla 54esima Biennale di Venezia al Padiglione Lazio. La sua ricerca artistica si concentra sul ritratto.

LUDMILLA RADCHENKO – Riconducibile alla corrente del PopRealism, nelle sue opere elaborati digitali, quali foto e scansioni, si sposano con una pittura spiccatamente materica, dando vita a ritratti e a icone della vita contemporanea.

MARCELLO REBOANI – Il genere del ritratto costituisce il leitmotiv della sua ricerca artistica. Racconta la nostra contemporaneità in una carrellata di volti noti o anonimi, che costruiscono la sua indagine sulla natura umana.

FABIANA ROSCIOLI – Pittrice e fotografa di grande rilievo, interpreta la bellezza di Marilyn in una successione di immagini raffiguranti donne nude.

SASHA TORRISI – L’eclettico Sasha, pittore e musicista (è stato il cantante e chitarrista dei Timoria), utilizza una tecnica votata alla Pop Art rendendo perfetti personaggi e particolari, tanto da farli apparire in una dimensione asettica, levigata, fluorescente, oltre la realtà fisica delle cose.

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …