Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Cultura e Libri

1939/1943 – Storia di una ladra di libri

Scritto da on sabato, 8 Novembre 2014No Comment

storia“Prima i colori, poi gli esseri umani è così che di solito vedo le cose, o almeno ci provo”

Per chi ama la lettura “Storia di una ladra di libri”, dello scrittore australiano Marcus Zusak, è stato pubblicato per la prima volta nel 2005 vendendo 8 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato tradotto in oltre trenta lingue risultando uno dei migliori bestseller di tutti i tempi. E’ senza dubbio un romanzo da leggere per i suoi spunti originali per come descrive la Germania nazista nel periodo che va dal 1939/1943, rendendola non la solita storia raccontata sullo sterminio degli ebri. La particolarità di questo libro è che è narrato direttamente dalla morte, che già dal prologo introduce se stessa e la “Storia di una ladra di libri”.

Markus Zusak per la sua storia si è ispirato ai racconti dei suoi genitori quando era ancora un bambino, “Era come se un pezzo d’Europa entrasse nella nostra cucina quando mamma e papà raccontavano di come fosse crescere tra Germania e Austria, dei bombardamenti di Monaco, dei prigionieri che i nazisti facevano sfilare per le strade. Allora non me ne rendevo conto, ma sono state queste storie a spingermi a diventare scrittore”.

Le parole trasmesse attraverso la lettura di questo libro riescono a rendere questa storia, orrenda e crudele, poetica e gentile e far arrivare ai lettori l’importanza della capacità dei libri di nutrire lo spirito di chi si lascia guidare dai racconti.

La protagonista del libro è una bambina di 9 anni, Liesel pur non sapendo leggere ha la mania di rubare libri, carpendo ugualmente il significato profondo dai disegni sulle copertine e sfiorando la stampa, una mania che a poco a poco diventa quasi un ossessione, perché imparando a leggere farà dei libri la sua ancòra di salvezza e il sostegno dalle brutalità del mondo che la circonda. Liesel riempiendo le sue giornate di storie narrate, si aggrappa alle parole dei libri per cercare di migliorare se stessa e gli altri, Liesel leggendo cercava di alleggerire le tensioni durante i bombardamenti per scacciare gli incubi suoi e dei  suoi compagni di sventura durante i periodi trascorsi nei rifuggi.

E’ una lettura piacevole e scorrevole, nonostante la pesantezza dell’ambientazione che fa scaturire nei lettori la consapevolezza sull’importanza delle parole, dove l’autore fa “leggere” la presenza della morte come una vittima dei fatti, riuscendo a far emergere il valore dell’umanità nell’essere solidali e uniti.

E’ una storia di sofferenza ma al tempo stesso di speranza, di forza e di coraggio, di affetti e di riscatto dalle brutture della vita e della capacità di trovare la bellezza anche nelle situazioni più orrende. è un racconto che non lascia indifferenti, pregno di significati in una narrazione vivida e poetica per una lettura tutta di un fiato per una serie di riflessioni sull’importanza che la nostra storia di vita lo decidiamo noi, come pure la morte siamo noi a costruirla.

“Una persona vale quanto la sua parola”.

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …