Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Primo piano

Teatro Colosseo dal 20 Aprile al 6 Maggio "Ecuba – La Nausea e la Strage"

Scritto da on mercoledì, 11 Aprile 2012No Comment

Libera elaborazione drammaturgica di  RICCARDO REIM

da ECUBA e TROIANE di Euripide

Con

FRANCESCA BENEDETTI

 Raffaella Tagliata, Pierluigi Pizzetti, Andrea Volpetti

e con Roberto Bisacco e Fabio Crisafi

Regia di

BEPPE MENEGATTI

Partendo da ECUBA e TROIANE di Euripide, la rielaborazione di Riccardo Reim (scritta appositamente per Francesca Benedetti) rivisita la tragedia greca – e il mito che ne costituisce l’origine e il cuore – alla luce delle suggestioni surrealiste e metafisiche di Savinio e Böcklin con il filtro, per così dire, della ‘nausea’ esistenziale di sartriana memoria. In una sorta di magazzino-discarica Ecuba accoglie i ‘fantasmi’ della propria esistenza (deformi e ridotti ai minimi termini) in schermaglie atrocemente grottesche e degradate come avanzi frusti e polverosi di qualche vecchio repertorio divenuto ormai improponi

how to get your ex back

bile.… L’insondabile perentorietà della tragedia greca si scontra stridendo con le atrocità dei nostri giorni, inquietantemente simili a “scene di caccia antica”: il linguaggio alterna toni e registri diversissimi, “alti” e “bassi”, “aulici” e “plebei”, “poetici” e “giornalistici”… Dal nulla che circonda la protagonista emergono, simili a relitti, interessi e ricordi; il dialogo diviene un elenco di atti e pensieri angosciosi, inconfessabili, assurdi: via ipocrisie e pregiudizi, ma via anche ogni pietà e ogni umana intesa. Tutto sembra demolirsi, sbriciolarsi, annientarsi – persino nella cifra di una terribile, deforme comicità (si vedano Cassandra, Andromaca ed Elena, impersonate da tre uomini senza nulla concedere al tradizionale ‘en travesti’) che sembra lasciare spazio soltanto a un disperato annaspo dopo il quale c’è, per l’appunto, la nausea. Ed è forse proprio la “nausea”, come suggeriva Sartre, la sola possibile conquista per l’uomo.    A vestire i difficili panni della protagonista è, come si è detto, Francesca Benedetti, attrice da sempre amante del rischio, intelligentemente divisa tra avanguardia e classicità, che qui ritrova l’humus delle sue interpretazioni di Siracusa e di Gibellina in un  linguaggio provocatorio e affabulante; la regia è affidata a Beppe Menegatti, regista dalla ben nota formazione viscontiana e dalla straordinaria versatilità (il primo in Italia, fra l’altro, a rappresentare Samuel  Beckett), attivo nella prosa come nell’opera lirica e nel balletto, qui impegnato in una nuova, stimolante sfida.

zp8497586rq

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

Euroma2 presenta: “Il Grande Libro delle Erbe Medicinali per le Donne

EUROMA2 PRESENTA
“Il GRANDE LIBRO DELLE ERBE MEDICINALI PER LE DONNE”
Euroma2 la aperto il nuovo anno al femminile, con un appuntamento del Caffè Letterario tutto dedicato al benessere delle donne. Il 17 gennaio l’autrice Roberta …