Benessere e Salute

Notizie per aiutare a vivere meglio e orientarsi nel mondo delle notizie

Cinema

Cosa succede nel mondo del cinema con le ultime novità in questa città

Cultura e Libri

La cultura, i libri, per acquisire conoscenza e vivere meglio.

Design e Moda

Il mondo del Design, della Moda, delle offerte, come cambia. Dagli acquisti nel negozio agli acquisti online

Psicologia

In questa categoria verranno affrontate tematiche riguardanti i giovani e gli adolescenti.

Home » Attualità

Il melograno, per colorare di rosso la tua giornata felice.

Scritto da on lunedì, 3 Settembre 2012No Comment

La terra dei melograni ha il sapore dell’oriente. Dall’Iran all’India settentrionale e, poi, lungo tutte le coste bagnate dal mediterraneo. E’ un frutto succoso, dal sapore dolce e dai sentori acri. Un connubio di morbida delizia e aspro piacere. Utilizzato nell’antichità per curare disturbi e malanni di vario genere, il melograno veniva anche chiamato “frutto della medicina” perché ricco di vitamine, zuccheri, fibre e antiossidanti.  Malum granatun (mela con i semi), così i latini la chiamarono. Chicchi dal colore rosso intenso, perfettamente disposti all’interno della scorza, in formazione alveare.

Il succo del melograno è impiegato in cucina per preparare salse o per guarnire pietanze di carne o di pesce.Un modo piacevole di gustare il melograno è in accostamento con il riso.

La preparazione del piatto è molto veloce e semplice (ingredienti per 4 persone):

  • 50 gr di burro
  • due cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 scalogno
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 2 melograni
  • 320 gr di riso
  • 4 mestoli di brodo vegetale
  • 100 gr di parmigiano reggiano grattugiato.

 

Tagliare in due il frutto e battere con un cucchiaio la scorza per far uscire i chicchi. In due contenitori separare i chicchi della polpa dalla buccia, che useremo come contenitore per servire il riso.

Nel frattempo, preparare in un tegame la base del brodo con cipolla, sedano, carota, prezzemolo, oppure sciogliere sul fuoco, in mezzo litro d’acqua, 1/2 dado vegetale.

In altro tegame capiente, a fuoco lento, mettere a soffriggere lo scalogno, tagliato molto sottile, con due cucchiai di olio extravergine di oliva, avendo cura di non superare la doratura del composto. Aggiungere 1/2 bicchiere di vino bianco, per creare una base delicata e profumata.

Aggiungere il riso e farlo amalgamare per un minuto, avendo cura di girare il composto con un cucchiaio di legno per non farlo attaccare al fondo del tegame. Subito dopo aggiungere un mestolo di brodo e portare il riso a ebollizione. Girare con cura e continuità il composto sempre nello stesso verso avendo cura di aggiungere il brodo all’occorrenza.

In altro tegame, a fuoco lento, sciogliere il burro e aggiungere il succo dei melograni frullati diluito in un bicchiere d’acqua e lasciarlo bollire per almeno due minuti.

A ¾ di cottura del riso, aggiungere la crema di melograno appena ultimata e amalgamare con cura il composto per almeno due minuti . Infine togliere il tegame dal fuoco e lasciar riposare per altri tre minuti. Dopo aver pulito con attenzione le quattro semisfere di buccia del melograno, utilizzarle come contenitore di portata, avendo cura di guarnire il riso con abbondante spolverata di parmigiano e chicchi di melograno interi.

 

 

GIOVANNI MARIA LEPORI

 

 

Comments are closed.

Cultura e Libri »

Regala un buono regalo e fai scegliere ai tuoi cari

Regala un buono regalo e fai scegliere ai tuoi cari

Ti è mai capitato di aver perso molto tempo e denaro alla ricerca di un regalo che poi il destinatario non ha gradito?
Semplice e veloce da utilizzare, le Gift Card evitano queste situazioni e regala …