Nunzia-Alessandra-Schirilo

Nunzia Alessandra Schilirò, vice questore della polizia di Stato, durante una manifestazione, ha esercitato il suo diritto ad esprimere la sua opinione: ““Sono qui oggi come libera cittadina per esercitare i miei diritti previsti dalla Costituzione. Il momento storico che stiamo vivendo è di una gravità senza precedenti e a chi dice che manifestare è inutile rispondo che è come denunciare un delitto: a volte puoi scegliere se farlo o no, ma se lo fai c’è qualche possibilità di uscire dall’ingiustizia- ha dichiarato Schilirò- La disobbedienza civile è sacra quando uno Stato diventa dispotico o corrotto. Chi scende a patti con quello Stato ne diventa complice”. “Come si fa a limitare il diritto al lavoro, alla libertà, il diritto alla circolazione di un cittadino? Non è possibile, perché bisognerebbe cambiare la Costituzione- ha spiegato-. 

Il Green pass italiano è illegittimo perché viola l’articolo 36 del decreto 953 dell’Unione Europea, istitutivo del Green Pass“. una dichiarazione che avrebbe dovuto fare il Presidente della Repubblica Mattarella e invece un’eroina italiana come Falcone, De Donno, ha trovato il coraggio di sfidare il mostro a tre teste: politica, informazione deviata e virologi da salotto. Un’eroe italiano, perché era ben cosciente di mettere tutto in gioco, il suo lavoro, le amicizie del giorno prima, tutto. Eppure è salita sul palco. 

Non ha ricevuto notizie di azioni disciplinari dai superiori, ma dai media ipocriti e corrotti. I media hanno condannato un nuovo eroe di questo paese. Si un’eroina che ha sfidato un paese di politici, virologi, media, corrotti e contro l’umanità. Infatti l’eroina che in condizioni normali sarebbe stata soltanto una persona che esprime il suo diritto d’opinione, ha dichiarato: ” “È bello apprendere dai giornali, anziché dalla propria amministrazione, di essere già sotto procedimento disciplinare. Sono molto serena”, afferma Schilirò in un post su Facebook. “Ieri mi è capitata l’occasione di esercitare i miei diritti previsti dalla Costituzione e l’ho fatto. Il mestiere che svolgo è pubblico. Ho ricevuto quattro premi dalla società civile per i miei risultati professionali – ha aggiunto -, ero solo una libera cittadina che esercita i propri diritti. Se l’amministrazione non gradisce la mia fedeltà alla Costituzione e al popolo italiano, mi dispiace, andrò avanti lo stesso. Andrò avanti sempre, con o senza divisa, per amore del mio Paese“, ha concluso.

Per concludere la violenza di questo momento storico aberrante, vorrei riportare le dichiarazione del Ministro dell’Interno Lamorgese:”Sto seguendo la vicenda personalmente con il capo della Polizia Lamberto Giannini – aggiunge il ministro – affinché vengano accertate, con assoluta celerità, le responsabilità sotto ogni profilo giuridicamente rilevante a carico dell’interessata“. Ministro Lamorgese perchè fa dichiarazioni su un’eroina italiana e non sull’immigrazione che sta devastando questo paese? Ma soprattutto le migliaia di bambini rapiti per traffico di organi, pedofilia, prostituzione e riti satanici? Perchè non ci parla delle migliaia di donne immigrate rapite e utilizzate per prostituzione, tratta di esseri umani, riti satanici e traffico di organi? Perchè non ci parla del turismo sessuale degli italiani verso la Thailandia? Come mai su questo un roboante silenzio?  Il tempo e la storia faranno giustizia di tutto.

Lascia un commento